Coltivazioni sempre disponibili e animali che pascolano sull'acqua: il futuro è nel mare, anche per l'agricoltura. È il progetto che sta per essere realizzato a Rotterdam entro 40 giorni: si chiama Floating Farm e ogni giorno garantirà prodotti necessari per automantenersi. Il nuovo tipo di fattoria galleggiante avrà 40 mucche che potranno produrre circa 1200 litri di latte al giorno, riducendo i costi e i consumi del trasporto e rispettando l'ambiente. La Floating Farm è una struttura trasparente, simile La nostra azienda galleggiante è una fattoria trasparente in acqua, rettangolare, dove ogni visitatore può vedere l'intero processo di manipolazione del latte, lo stato di benessere degli animali e l'alta tecnologia utilizzata per la produzione.

Terreni insufficienti nel mondo

Le Nazioni Unite hanno dichiarato che la popolazione mondiale sta crescendo molto velocemente, soprattutto in Asia e in Africa. La domanda di cibo è destinata dunque solo a crescere ma la terra a disposizione della popolazione mondiale resterà sempre uguale e già oggi ci sono ancora un miliardo di persone che soffrono di malnutrizione. La produzione alimentare per una popolazione mondiale in crescita è una sfida immensa. Il numero di terre coltivabili è in diminuzione, mentre in città aumenta sempre più la domanda di alloggi. Così sembra inevitabile che in futuro, e neppure lontano, il mare sarà l'unica soluzione per continuare a soddisfare i bisogni dell'uomo. E questo è proprio lo scenario che hanno immaginato gli ideatori di Floating Farm: fattorie galleggianti al largo delle città per fornire prodotti sempre freschi e non saturare i terreni.

Floating farm autosufficienti

Ogni fattoria è strutturata su due livelli: il livello superiore delle Floating Farms integra gli impianti di produzione ad energia verde (impianto fotovoltaico in combinazione con lucernari). La potenza verde risultante viene poi utilizzata per il secondo livello dell'azienda agricola idroponica (colture). Sono già 32 le mucche che hanno preso dimora nella prima fattoria galleggiante del mondo. La maggior parte del loro cibo proviene dalla città e comprende cereali, crusca, raschiature di patate ed erba da campi da gioco e da golf della città. Le mucche trasformano i prodotti di scarto in prodotti lattiero-caseari sani per i residenti locali. 

Il ciclo produttivo

Tutto viene utilizzato all'interno della nuova fattoria galleggiante: anche l'urina delle vacche è usata, una volta purificata, per coltivare le erbe mediche e il foraggio; i sottoprodotti di scarto provenienti da queste colture possono essere ulteriormente utilizzate per l'alimentazione dei pesci al livello inferiore in modo da incentivare l'allevamento dei pesci; il letame viene utilizzato come concime o fornito a fattorie in caso di bisogno; e pure l'acqua piovana sarà riciclata per abbeverare gli animali; così si realizzerà un ciclo di riciclo auto-sufficiente che renderà indipendente ed efficiente l'intera struttura. Sistemi passivi e metodi di desalinizzazione attivi sono previsti a bordo; e saranno inseriti nel perimetro una serie di protettori d'onda gonfiabili, evitando così i rischi d'onda e altre minacce del clima.