Anche se l'atto di tagliare e piegare la carta ha una lunga storia ricca, gli artisti contemporanei hanno solo di recente esplorato la carta come mezzo espressivo. E quelle che a prima vista potrebbero apparire come gotiche vetrate, sono in realtà creazioni di carta di Eric Standley. La tecnica che segue per la "costruzione" delle sue opere non differisce da quella dell'antico artigiano solo che utilizza il laser al posto dello scalpello e il martello. Il risultato è così complesso e articolato che le opere devono essere esaminate da diverse prospettive per essere pienamente apprezzate.

Attualmente con sede in Virginia, l'artista utilizza un laser per tagliare meticolosamente i modelli in migliaia di strati di carta che poi vengono tutti messi insieme. Crea tagli di carta stratificata incredibili e ispirati di straordinaria complessità che sposano con successo l'arte gotica e gli elementi architettonici islamici in piccoli spazi come le cattedrali. Il lavoro di Standley in effetti sembra ispirare proprio lo stesso tipo di venerazione che una massiccia cattedrale o mandala complessa creano sui fedeli: "Il rispetto per queste strutture sembra avere a che fare con l'infinito", spiega l'artista, "Sto cercando di proiettare qualcosa che non è nemmeno umano".

Standley usa oltre 100 fogli per molti dei suoi pezzi che comportano mesi di progettazione, disegno e montaggio. L'artista dice che la sua ispirazione viene dalla geometria trovata in ornamenti architettonici gotici ed islamici che egli in qualche modo chiama scherzosamente "la matematica popolare". Ma nonostante queste immagini evocative, pare che l'origine della sua splendida opera d'arte non sia altrettanto gloriosa: l'artista dice di aver deciso di esplorare questa tecnica a laser di intaglio della carta quando ha provato a realizzare un modello da alcune scatole di cereali.

Il lavoro di Eric inizia schizzando un disegno su carta, in modo da poter pianificare come tagliare ciascuno dei fogli. L'artista intreccia poi gli spazi positivi e negativi dei ritagli per creare un effetto 3D mozzafiato. Eric lavora anche come professore associato presso lo Studio Art e le Fondazioni d'Arte e Coordinatore Progetto per la Scuola di Arti Visive al Virginia Tech. Combinare questi lavori con il processo di taglio della carta richiede molto tempo, e capirete il motivo per cui l'artista dice che lui "dorme solo in rare occasioni".