Tutti siamo abituati agli omini LEGO tra mattoni e riproduzioni di monumenti e città. Ma che cosa accadrebbe se magicamente un personaggio LEGO apparisse in alcuni dei dipinti più famosi del mondo? L'artista italiano Stefano Bolcato lo immagina in una serie di immagini che riproducono alcune delle opere d'arte pittorica più conosciute della storia. Stefano Bolcato ricrea dipinti famosi in olio su tela dove i protagonisti sono i piccoli amici LEGO.

Dalla pop art ai maestri del Rinascimento, Bolcato reinventa ironicamente alcuni dei dipinti più conosciuti. "L'Autoritratto con collana e Thorn Hummingbird" di Frida Kahlo è riprodotto in chiave Lego. Lo studio della figura è la stessa, solo che al posto del volto dell'artista messicana c'è un personaggio Lego con abilmente attorcigliato sulla testa dei fiori ed un gatto con una scimmietta alle spalle. Anche le sopracciglia iconiche di Kahlo sono riprodotte fedelmente. La Marilyn Monroe di Andy Warhol perde tutta la sua sensualità nella versione Lego ma reinventa in chiave ironica l'iconico personaggio pop. I personaggi storici dipinti da Piero della Francesca o da Leonardo Da Vinci diventano ironiche figure nelle opere di Bolcato.

Non è il primo tentativo di Bolcato con l'arte LEGO: l'artista italiano è noto per i suoi lavori con i Lego, una pratica che ha iniziato per l'amore per questo giocattolo classico sin dall'infanzia: "I LEGO erano sempre i miei giocattoli preferiti da bambino. Il fascino è un retaggio della mia infanzia che mi sono portato fino all'età adulta", spiega Bolcato. Con il suo lavoro, Bolcato riesce ad avvicinare giovani e meno giovani vecchi classici con un'approccio e uno spirito completamente diverso. Il suo stile è un mix perfetto di classico e contemporaneo che crea un nuovo modo di fare arte.