Il respiro diventa per breathe.austria esperienza sensoriale, un modo per rendere l’aria, mezzo di sostentamento primario, qualcosa di realmente percepibile. La purezza dell'aria, così come le foreste naturali sono due peculiarità dell’Austria che sottolineano la validità del concetto. Il padiglione verrà vissuto principalmente come luogo di incontro e intrattenimento. Oltre alle proiezioni multimediali e grafiche, uno scenario boschivo inviterà ad approfondire i rapporti già tradizionalmente buoni tra i due vicini, Italia e Austria.

When you take a breath, you touch a part of the planet, with the inside of your body.  (Ólafur Elíasson)

L'Austria sarà presente a Expo Milano 2015 con un concetto audace: breathe.Austria. Contesto unico in cui edifici e ambiente sono perfettamente integrati, segno tangibile del rapporto sostenibile tra vita urbana e natura. L’allestimento del Padiglione Austria è il risultato di un concorso dell’Unione Europea: 450 interessati hanno richiesto i documenti di gara, 56 team creativi hanno inviato i progetti. Una giuria di sette membri ha determinato in una procedura a due fasi il concept complessivo più idoneo per il design esterno e interno. Vincitore del concorso è il progetto breathe.austria (respira.austria) del prof. Klaus K. Loenhart. Tra i membri del team interdisciplinare vi sono rappresentanti del Politecnico di Graz e dell'Università di Scienze Agrarie di Vienna. Focus della ricerca è il mutamento ecologico, energetico e socio-culturale dell’ambiente.

Il concetto breathe.austria, energeticamente autosufficiente, si focalizza sul mezzo primario di sostentamento: l'aria. L'intera area espositiva di 560 mq sarà allestita con fitta piantumazione. "Utilizziamo il potenziale d’identificazione dell’alta qualità dell'aria e della vita in Austria per dare ampio risalto alle competenze tecniche ed ecologiche del nostro paese. Sulla base dello slogan ‘Energia per la vita’ realizziamo un padiglione di ampio respiro, con l’atmosfera di una fitta foresta” afferma Klaus K. Loenhart, autore del progetto vincitore. 560 m² per contenere una foresta austriaca in miniatura, che fornirà per 1800 persone 62,5 kg di ossigeno fresco l’ora, senza filtri e condizionatori d’aria. Il polmone verde di Expo2015 offrirà ai visitatori la consapevolezza di un mondo più pulito e di seguire un viaggio interdisciplinare alla scoperta del tema “Aria e clima nel 21° secolo".