La Biennale di Architettura di Venezia è stata rinviata al 2021. In tanti speravano che la 17. Mostra Internazionale di Architettura – How will we live together? – curata da Hashim Sarkis, potesse svolgersi ad agosto, come era stato stabilito già nel primo rinvio ma è arrivata la notizia che l'evento di architettura più importante al mondo è stato spostato al 2021. Stessa sorte è capitata anche alla Biennale di Arte rinviata al 2022.

La Biennale di Architettura di Venezia durerà 6 mesi e si terrà dal 22 maggio al 21 novembre; mentre La Biennale Arte, che avrebbe dovuto svolgersi nel 2021, è stata rinviata e aprirà nel 2022, dal 23 aprile al 27 novembre. La decisione di posticipare di un anno la Biennale di Architettura e di conseguenza di Arte è stata presa a causa "dell’impossibilità di procedere – nei limiti di tempo prefissati – nella realizzazione di una mostra così complessa e di respiro mondiale, a causa del persistere di una serie di difficoltà oggettive dovute all’emergenza sanitaria internazionale in corso.", spiegano gli organizzatori dell'evento, "Il perdurare di tale situazione fino a oggi ha compromesso definitivamente l’organizzazione della mostra nella sua completezza, pregiudicando la realizzazione, il trasporto e la presenza delle opere e di conseguenza la qualità della mostra stessa".

Il Presidente Roberto Cicutto aveva ricevuto diversi messaggi che auspicavano ad un rinvio al 2021: "Gli ultimi giorni – ha dichiarato – hanno chiarito la realtà che abbiamo di fronte. Con il massimo rispetto per il lavoro svolto da tutti, gli investimenti fatti dai partecipanti e considerando le difficoltà incontrate da tutti i paesi, le istituzioni, le università, gli studi di architettura, insieme all'incertezza della mobilitazione delle opere, dei viaggi e in virtù delle nuove misure in materia di Covid-19 che sono state e saranno adottate, abbiamo deciso di ascoltare coloro che, e sono la maggioranza, hanno richiesto il rinvio della Biennale di Architettura". Per il curatore Hashim Sarkis la 17. Mostra internazionale d'Architettura non era ancora pronta a partire perché nessuno si sarebbe immaginato una tale crisi mondiale ma la fortuna è che il tema da lui scelto, confermato anche per il 2021, "Come vivremo insieme?", potrà beneficiare di contenuti arricchiti e nuove visioni. Al momento restano confermate la 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica; il 48. Festival Internazionale del Teatro; il 64. Festival Internazionale di Musica Contemporanea diretto e il 14. Festival Internazionale di Danza Contemporanea.