Quando finisce un'estenuante giornata di lavoro non c'è nulla di meglio di una passeggiata nel parco, una corsa sul prato, anche solo per togliersi le scarpe e affondare i piedi sull'erba morbida. Non tutti hanno però un parco vicino casa o spesso non si ha il tempo né le forze dopo il lavoro di andare a fare una passeggiata sull'erba, specialmente d'inverno quando le temperature scendono e fa buio più presto. Ma chi dice che per sentire la piacevole sensazione dell'erba sotto i piedi bisogna per forza andare al parco, sul prato o in un bosco, c'è un modo per sentirsi immersi nella natura restando comodamente a casa propria, al calduccio e con tutte le comodità. Non si tratta di realtà virtuale né del sogno del più romantico dei naturalisti ma dell'arte diAlexandra Kehayoglou. L'artista argentina crea degli incredibili tappeti che imitano pascoli e prati in miniatura.

A casa come sul prato, è questa la sensazione che si prova camminando o sedendosi, sdraiandosi su uno dei tappeti di Alexandra Kehayoglou. L'artista argentina lavora la lana in modo tale da ricreare prati, scene boschive, pascoli e portare un pezzo di natura in casa. Alexandra Kehayoglou utilizza i pezzi di scarto dei tappeti lavorati nella fabbrica dei genitori a Buenos Aires. Nei suoi lavori riproduce scenari tipici dell'Argentina con animali, alberi, ciuffi d'erba, colline, specchi d'acqua, colori e texture per portare nella casa di chiunque parti del suo paese. Alexandra Kehayoglou ha anche descritto il suo lavoro come "un modo per accedere ai ricordi dei nonni greci", ispirandosi ai tappeti in stile ottomano tessuti nella zona delle loro origini, ma aggiungendo un suo tocco personale della propria terra di appartenenza: un tocco di natura in ogni casa.