Autunno è tempo di primi freddi ma soprattutto di pioggia e con le incessanti piogge arrivano anche i primi danni al manto stradale che a causa dell'acqua che filtra in profondità può essere indebolita. Israele Antonio Briseño Carmona, giovane studente messicano della Coahuila Autonomous University, ha ideato la prima pavimentazione di gomma che si auto-ripara fatta di pneumatici riciclati. L'innovativa pavimentazione è in grado di autorigenerarsi assorbendo acqua, risolvendo un problema che affligge il Messico ma anche le nostre città.

Addio a buche e crepe nelle strade. Le strade si danneggiando proprio a causa dell'acqua che filtra in profondità ed indebolisce il materiale. Così che è nata l'idea di trasformare il più grande agente di degradazione delle pavimentazioni in un agente di recupero. Israele Antonio Briseño Carmona ha creato una pavimentazione di gomma fatta di pneumatici riciclati che combinati con additivi riesce ad autoripararsi: "Sono stato ispirato a risolvere il problema che ogni volta che piove sul marciapiede della mia città viene danneggiato e ci vuole molto tempo per manutenere una strada danneggiata. Sono determinato a creare un pavimento in grado di resistere alla pioggia.", spiega il giovane studente messicano, "Il pavimento si rifà al cemento che si rigenera con i batteri, trasferendo le sue funzionalità chimiche sul pavimento senza l'uso di batteri. Tutto nasce dagli additivi utilizzati perché c'è omogeneizzazione con il materiale e la gomma quando sono ad alta temperatura ma seguendo lo stesso processo di fabbricazione della pavimentazione in asfalto. La rigenerazione è dovuta a uno stucco che si crea quando si mescolano gomma e additivi, questo stucco a contatto con l'acqua crea silicati di calcio che sono uno dei componenti della rigenerazione e del miglioramento fisico-chimico della pavimentazione".

Un altro mondo è possibile. È ciò che viene da pensare osservando l'entusiasmo e la genialità di Israele Antonio Briseño Carmona che ancora studente presso la facoltà di Ingegneria Civile della della Coahuila Autonomous University in Messico, è riuscito a risolvere un problema comune a molte città del mondo, le buche e crepe nelle strade. Al momento esistono già pavimentazioni fatte di materiali che si rigenerano ma quello inventato da Carmona è il primo che usa l'acqua come elemento catalizzatore e che adopera i pneumatici riciclati per la sua produzione. Il progetto ha vinto il James Dyson Award 2019 che premia i migliori studenti al mondo nel campo del design e dell'ingegneria.