PHoto credit by Maersk
in foto: PHoto credit by Maersk

In occasione della JOC Transpacific Maritime Conference, il più grande evento (virtuale) per clienti e del settore del Nord America, Vincent Clerc, AP Moller – CEO di Ocean & Logistics di Maersk ha lanciato la prima nave di linea a emissioni zero al mondo. Il progetto sarà realizzato sette anni prima dell'ambizione iniziale, che prevedeva il lancio della nave nel 2030. Già nel 2023 potremo assistere al futuro sostenibile delle operazioni marittime.

AP Moller – Maersk è una società di logistica di container integrata che lavora per connettere e semplificare le catene di approvvigionamento nelle operazioni marittime, rappresentando la leader mondiale nei servizi di spedizione con operazioni in 130 paesi del mondo. "La minaccia di interruzione della catena di approvvigionamento è una costante del settore", ha affermato Clerc parlando dell'evento virtuale dal suo ufficio a Copenaghen, in Danimarca, "Secondo un sondaggio condotto dall'Economist Intelligence Unit, il 94% dei rivenditori statunitensi afferma che le loro catene di approvvigionamento sono state influenzate in modo significativo dalla pandemia. "La pandemia ha testato ogni catena di approvvigionamento e il test è ancora in corso", ha aggiunto. In futuro l'azienda si concentrerà su tre temi fondamentali per migliorare le operazioni: il potenziale della digitalizzazione, il potere delle soluzioni integrate e la decarbonizzazione della logistica".

Pianificare e sviluppare le catene di approvvigionamento in modo più sostenibile è una necessità del futuro. Ecco perché Maersk sta accelerando gli sforzi per decarbonizzare le operazioni marittime con il lancio della prima nave di linea a emissioni zero al mondo nel 2023. Tutte le future nuove costruzioni di proprietà di Maersk avranno una tecnologia a doppia alimentazione installata, che consentirà operazioni a emissioni zero o il funzionamento con olio combustibile standard a bassissimo tenore di zolfo (VLSFO). Intanto l'azienda continuerà a ricercare diversi percorsi per combustibili carbon neutral e spera che in futuro ci saranno sempre maggiori.