2 Settembre 2021
11:06

La stanza dell’orgasmo per il piacere sessuale: la provocazione a Bologna nei Giardini Margherita

Tutti pazzi a Bologna per la Stanza dell’Orgasmo dell’artista Norma Jeane, installata e visitabile dal 1 settembre 2021 all’interno di Serra Madre, la nuova area delle Serre dei Giardini Margherita. Si tratta di un dispositivo che permette di provare gli stimoli del piacere in un’unica esperienza. Si entra una persona alla volta, per non più di 15 minuti ed è già tutto esaurito.
A cura di Clara Salzano

Una vera e propria stanza del piacere sessuale ha fatto la sua apparizione nelleSerre dei Giardini Margherita a Bologna. Non è uno scherzo é una provocazione, bensì è l'ultima opera d'arte dell'artista Norma Jeane che oscilla tra mito, intuizione e pratica pseudo scientifica. Si tratta dell'Orgasmatron Redux e consiste in un dispositivo di stimolazione della sessualità in un’unica esperienza. L'eccitante opera, realizzata in collaborazione con Kilowatt e MAMbo, è stata installata all’interno di Serra Madre, la nuova area dei Giardini Margherita, ed è visitabile a partire dal 1 settembre. Si entra uno alla volta, per 15 minuti, con prenotazione obbligatoria e green pass il giorno dell'inaugurazione ma è già tutto esaurito.

Orgasmatron Redux è l’eccitatore definitivo. Il dispositivo è stato creato da Norma Jeane, artista di Los Angeles di cui non si conosce l'identità e che usa come pseudonimo il vero nome di Marilyn Monroe. L'opera consiste in un accumulatore orgonico (dalla parola “orgasmo”) realizzato mettendo in pratica le teorie e i progetti originali di Wilhelm Reich, psicoanalista di fama mondiale e braccio destro di Sigmund Freud. Il dispositivo installato all’interno di Serra Madre a Bologna è come una grande scatola di legno, con pareti di lamiera internamente, riempite con strati alternati di lana di pecora non trattata e lana d’acciaio. L'accumulatore orgonico è equipaggiato da un impianto che trasmette toni binaurali calibrati per indurre abbandono erotico. All'interno della scatola si trova una seduta impregnata da Androstenone, Androstenolo e copuline (il complesso feromonico umano sia maschile che femminile) e l’ambiente è illuminato da una luce rossa con una frequenza ideale per stimolare il sistema endocrino e la libido degli ospiti.

Un prototipo di accumulatore orgonico Foto credit @accumulatoreorgonico
Un prototipo di accumulatore orgonico Foto credit @accumulatoreorgonico

Questa particolare stanza dell'orgasmo è progettata per concentrare al proprio interno una grande quantità di energia orgonica per colmare le carenze di chi vi permane all’interno per almeno 15 minuti, ripristinando una piena carica della libido. Condizione questa necessaria per mantenere sano l’organismo umano secondo gli studi di Wilhelm Reich che creò una serie di strumenti terapeutici per curare vari disturbi e malattie tra cui, appunto l’accumulatore orgonico. L'installazione realizzata da Norma Jeane acquista ulteriore significato se si considera la biografia dell'artista “nata a Los Angeles il 5 agosto del 1962, lo stesso giorno in cui è morta Marilyn Monroe” e la cui assenza fisica totale, che l’artista ha deciso di imporre, si materializza nelle persone che di volta in volta coinvolge nelle sue opere.

I Giardini Margherita di Bologna
I Giardini Margherita di Bologna
L'ex sede centrale delle Poste e Telegrafi di Copenaghen diventa un hotel di lusso e sostenibilità
L'ex sede centrale delle Poste e Telegrafi di Copenaghen diventa un hotel di lusso e sostenibilità
389 di CS Design
Il bagaglio ideale per viaggiare nello spazio
Il bagaglio ideale per viaggiare nello spazio
Questo veicolo a una ruota è il futuro della mobilità urbana?
Questo veicolo a una ruota è il futuro della mobilità urbana?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni