L'incidente in elicottero all'alba di domenica 26 gennaio 2020 che ha causato la tragica scomparsa del campione di basket Kobe Bryant, della figlia tredicenne Gianna e di altre sette persone, ha scosso il mondo intero. Dallo sport all'arte, dal cinema alla letteratura sono in tanti ad essersi espressi in memoria di Bryant. L'onda di commozione in omaggio a Kobe e Gianna Bryant è stata enorme e ancora di recente vede manifestazioni di partecipazione elevata. Dal mondo della street art i segnali di coinvolgimento sono tanti e rilevanti in tutto il mondo dove sono apparsi murales in onore del campione di basket e della figlia tredicenne da Los Angeles a Napoli passando per l'Australia e le Filippine.

A Napoli ha inaugurato di recente il Kobe Memorial Park, il campo di basket di Montedonzelli risorto dal grave stato di abbandono in onore di Kobe Bryant, grazie all'associazione americana Venice Basketball League VBL, alla mano di Jorit e alla partecipazione dell'intera comunità. L'associazione americana di Nick Ansom, filantropo francese già noto per aver riqualificato una quindicina di campi da basket periferici in giro per il mondo, dopo aver saputo della morte del campione di basket, lo scorso 26 gennaio 2020, ha deciso di dedicargli un campo da basket a Napoli. Lo street artist napoletano Jorit aveva già completato un murale con il volto di Kobe il 28 gennaio 2020 su un muro del campo di basket di Montedonzelli. L'incredibile opera di street art è stata affiancata il 2 febbrai dal progetto di riqualificazione dell'intero campo: "Nick Ansom di Venice Basketball League VBL è stato una scarica di energia e positività.", racconta Luca Mazzella di "Overtime – Storie a spicchi" che ha collaborato al progetto, "Per me, per la città che amo, per un giocatore che andava celebrato e ricordato nel migliore dei modi, per tutta la comunità che non vedeva l’ora di vivere una giornata del genere".

A Los Angeles, città dei Lakers, la squadra di pallacanestro della NBA per la quale Kobe Bryant ha giocato per oltre vent'anni, sono apparsi vari murales in memoria del campione sportivo e della figlia Gianna. Un'installazione d'arte in ricordo di Kobe e Gianna si trova nella piazza di fronte al Golden 1 Center. Un'altra opera è stata realizzata in città dall'artista francese Brainwash. Al Taipei Cinema Park sono intervenuti l'artista di graffiti olandese Fleks e lo street artist taiwanese Colasa con dipinti della leggenda del basket NBA Kobe Bryant. E anche nelle Filippine, in un campo da basket a Taguig, a sud di Manila, e al campo da basket "House of Kobe" a Valenzuela, Metro Manila, sono apparsi dei murale in memoria di Kobe Bryant che ancora il mondo intero piange e ricorderà per sempre.