Personaggi delle fiabe, famosi monumenti mondiali, come la Grande Muraglia cinese, le piramidi egizie e la chiesa Hallgrimskirkja d'Islanda, o icone del nostro tempo, sempre più incredibili sono i soggetti delle sculture di neve che ogni anno, dai paesi più freddi del mondo, catturano l'attenzione della stampa internazionale e invadono di spettacolari immagini il web. Da gennaio a marzo, in Cina, in Giappone, in Canada e in Norvegia, è possibile assistere ai più importanti Festival di sculture di ghiaccio e neve.

C'è il Sapporo Snow Festival, uno dei più grandi eventi invernali del Giappone, che attira ogni anno un numero crescente di visitatori da tutto il mondo. Ogni inverno, circa due milioni di persone vengono a Sapporo per vedere Un gran numero di incredibili sculture di neve invadono l'Odori Park a Sapporo e la città si trasforma per sette giorni nel mese di febbraio in un sogno invernale di ghiaccio e neve. Il Festival di Sapporo, inaugurato nel 1950, è cresciuto nel tempo, da un inizio umile è diventato uno degli eventi invernali più grandi e più noti di calibro internazionale. Così come l'Harbin International Ice and Sculpture Snow Festival che ogni anno, nella provincia di Heilongjiang, a nord-est della Cina, ricopre la città di Harbin con enormi sculture di ghiaccio e neve. Diversi milioni di turisti, dalla Cina e dall'estero, invadono la città d'inverno, orientativamente da inizio gennaio a fine febbraio, per ammirare uno dei più spettacolari festival di sculture di neve che di notte si illuminano di magia e diventano interattive per i visitatori possono salirci e giocare. E poi ancora tante meraviglie all'Holmenkollen Ski Festival della Norvegia e al Quebec Winter Carnival in Canada.

Sapporo Snow Festival 2015
in foto: Sapporo Snow Festival 2015

Ma come si crea una scultura di neve? Innanzitutto si trasporta nel sito di destinazione un quantitativo necessario per creare l'opera, si realizza con parte della neve una base molto solida su cui far emergere la scultura e che sia in grado di supportarne il peso. Una volta completata la base, si ammassa la neve restante: in una normale giornata di lavoro si possono raggiungere anche i 7 metri di altezza. Si realizza poi una struttura fatta di cubi di legno pieni di neve che in parte funge anche da ponteggio. Una volta consolidata la struttura i pannelli si smontano ed emerge una scultura a cubi squadrati di neve che verrà in seguito lavorata aggiungendo parti di neve per creare le forme desiderate. Quando viene poi smontato anche il ponteggio metallico, la scultura si delinea nella sua forma finale. Ecco quelle più spettacolari al mondo.