Hutong Bubble 218 di MAD Architects
in foto: Hutong Bubble 218 di MAD Architects

Ogni anno i Dezeen Awards eleggono le migliori architetture realizzate nel corso dell'anno, scegliendo tra progetti avveniristi, socialmente lodevoli e in paesaggio mozzafiato.
I progetti di architettura selezionati quest'anno provengono da 23 paesi in tutto il mondo, tra cui Iran, Costa Rica, Giappone, Vietnam e Cile. Per la prima volta nella storia del premio la Cina è il paese in cui si trovano il maggior numero di progetti selezionati, con sette edifici nella lista. Da un capsule hotel con libreria circondati dalle montagne cinesi alla pista ciclabile a doppio cerchio che attraversa le chiome degli alberi in Belgio, dal centro di cura del cancro nel Regno Unito che sembra una foresta alla piattaforma panoramica a sbalzo sulle montagne austriache, sono solo alcune delle costruzioni più spettacolari completate nel 2020. La sfida per i Dezeen Awards 2020 vede nomi come Norman Foster, Farshid Moussavi, Patrik Schumacher e Annabelle Selldorf in gara. Ecco una selezione delle dieci architetture più emozionanti:

Hutong Bubble 218 di MAD Architects

“Hutong Bubble 218” demonstrates how small-scale artistic interventions have the potential of reactivating a community and shaping new spaces that foster collaboration, while continuing to preserve the historic fabric of the city. The project is a finalist in the “Adaptive Re-use” category of the AZ Awards 2020! Have you cast your People’s Choice vote yet? Just 2 days left to do so. Click the link in our bio to vote! 📷@tianfangfang2019 . . . . . @mayansong_mad #MADarchitects #mayansong #architecture #archilovers #archdaily #architecturalphotography #anarchitectslife #architecturedaily #architecturelovers #architecturehunter #hutongbubble #hutonglife #urbanrenovation #architectureinchina #architectureinbeijing #urbandevelopment #urbanrenovation #urbanplanning #AZAwards20

A post shared by MAD Architects (@madarchitects) on

“Hutong Bubble 218” dimostra come gli interventi artistici su piccola scala abbiano il potenziale di riattivare una comunità e dare forma a nuovi spazi che favoriscano la collaborazione, pur continuando a preservare il tessuto storico della città. Hutong Bubble 218” si incastra nell'area Qianmen East di Pechino, vicino a importanti punti di riferimento culturali come la Città Proibita e Piazza Tian'anmen. Mentre le "bolle" possono sembrare estranee al loro contesto, le loro superfici lisce e specchiate riflettono l'ambiente circostante, fondendosi nell'ambiente, con il vecchio e il nuovo che si completano a vicenda.

Cycling Through Trees di BuroLandschap and De Gregorio & Partners

Cycling Through the Trees, BuroLandschap & De Gregorio & Partners, Hechtel-Eksel, #Belgium, 2017-2019 . This ambitious bicycle path, a project carried out in collaboration with Visit #Limburg, consists of a circular cycling route of approximately 700m through and among the #trees. At its highest point, you are an impressive 10m above ground level. To ensure a comfortable cycling experience, there is a maximum rise of 4%. The large, clean-lined #circle was a conscious #design choice. It is a symbolic reference to the rings in tree #trunks. The path was constructed on corten steel posts, placed in a pattern reminiscent of the pine trees in Pijnven #forest. During construction, one of the main briefs was to retain as much of the forest as possible, which they managed to achieve by working with several partners . . Questo ambizioso percorso ciclabile, un progetto realizzato in collaborazione con Visit Limburg, consiste in una pista ciclabile circolare di circa 700 m attraverso e tra gli #alberi. Nel suo punto più alto, a 10 metri sopra il livello del suolo. Per garantire un'esperienza ciclistica confortevole, c'è un aumento massimo del 4%. Il grande cerchio dalle linee pulite era una scelta di design consapevole. È un riferimento simbolico agli anelli nei tronchi degli alberi. Il percorso è stato costruito su pali di acciaio corten, disposti secondo uno schema che ricorda i pini della #foresta di #Pijnven. Durante la costruzione, uno dei principali punti era quello di conservare la maggior parte possibile della foresta, cosa che sono riusciti a raggiungere lavorando con diversi partner . . #cyclingthroughthetrees #burolandschap #degregorioandpartners #hechteleksel #bicyclepath #cortensteel #pistaciclabile #landscape #landscapearchitecture #landscapedesign #landscapelovers #landscapefirst #greenway #landschap #landschapsarchitectuur #architecturedupaysage #paysage #arquitecturadelpaisatge #paisatge #landschaftsarchitektur @burolandschap @visitlimburg.be

A post shared by Landscape First (@landscape.first) on

Questo ambizioso percorso ciclabile, un progetto realizzato in collaborazione con Visit Limburg, consiste in una pista ciclabile circolare di circa 700 m attraverso e tra gli #alberi. Nel suo punto più alto, a 10 metri sopra il livello del suolo. Per garantire un'esperienza ciclistica confortevole, c'è un aumento massimo del 4%. Il grande cerchio dalle linee pulite era una scelta di design consapevole. È un riferimento simbolico agli anelli nei tronchi degli alberi. Il percorso è stato costruito su pali di acciaio corten, disposti secondo uno schema che ricorda i pini della #foresta di #Pijnven. Durante la costruzione, uno dei principali punti era quello di conservare la maggior parte possibile della foresta, cosa che sono riusciti a raggiungere lavorando con diversi partner

Køge Nord Station di Cobe

Considerato il gateway per Copenaghen, Køge Nord Station collega la nuova linea ferroviaria a doppio binario ad alta velocità tra la città di Ringsted e la capitale danese. Il design futuristico della stazione si adatta all'area circostante, che attualmente sta subendo una forse trasformazione. La stazione è considerata un landmark distintivo per la mobilità sostenibile a Copenaghen.

Capsule Hotel and Bookstore di Atelier Tao+C

the rural capsule hotel in a library, 2019. Designed by atelier tao+c, Photography 📷 ©su shengliang Given the amazing natural landscape at the east end of the building, the architect cut the whole gable wall on this side and embedded a transparent structure of wooden frames and corrugated polycarbonate panels, introducing the green of the mountains and forests into the interior. At twilight, the whole building is illuminated by the light from the indoor, and the building itself becomes a light house, offering a slice of warmth to the calmness of the night. Together with the fragrance of bamboos and books, the building has a power of cohesion that brings together the villagers. It becomes part of their feelings and memories, and will further inspire a new future of life to the village. #ruralarchitecture #oldhouserenovation #capsulehotel #bookstore #librarydesign #newintoold #archilovers #polycarbonate

A post shared by atelier tao+c (@atelier_taoc) on

Dato lo straordinario paesaggio naturale all'estremità est dell'edificio, l'architetto ha tagliato l'intera parete del timpano su questo lato e ha incorporato una struttura trasparente di telai in legno e pannelli in policarbonato ondulato, introducendo all'interno il verde delle montagne e dei boschi. Al crepuscolo, l'intero edificio è illuminato dalla luce proveniente dall'interno, e l'edificio stesso diventa una casa di luce, offrendo uno spicchio di calore alla calma della notte. Insieme al profumo di bambù e libri, l'edificio ha un potere di coesione che riunisce gli abitanti del villaggio. Diventa parte dei loro sentimenti e ricordi e ispirerà ulteriormente un nuovo futuro di vita al villaggio.

Jiunvfeng Study sul Monte Tai di Gad Line+ Studio

A Suspended Cloud: Jiunvfeng Study on Mount Tai / gad · line+ studio Chief Architect: Menɡ Fanhao Jiunvfeng Study is located in the west of Mount Tai, Shandong Province, China. On the thick and rocky mountain in northern China, "a floating cloud hovering in the mountains" is designed to respond to the magnificent cloud sea of Mount Tai. The light steel and membrane structure system selected for the main building has the characteristics of strong, reliable and lightweight, which allows the building to outline the light and stretched shape on the top of the slope.  #gad_lineplus_studio#linepluswork#mengfanhao#archinectprojects#architecture#china #chinesearchitecture#shandong

A post shared by gad · line+ studio (@gad_lineplus_studio) on

Jiunvfeng Study si trova a ovest del Monte Tai, provincia di Shandong, Cina. Sulla montagna spessa e rocciosa nel nord della Cina, "una nuvola fluttuante che si libra tra le montagne" è progettata per rispondere al magnifico mare di nubi del Monte Tai. Il sistema di struttura in acciaio leggero e membrana selezionato per l'edificio principale ha le caratteristiche di forte, affidabile e leggero, che consente all'edificio di delineare la forma leggera e tesa sulla sommità del pendio.

Maggie's Leeds di Heatherwick Studio

Il nuovo Maggie's Center, che cura i malati di cancro, è stato costruito dallo Studio Heatherwick nel parco dell'Ospedale Universitario di St James a Leeds. Situato all'interno del campus del St.James's University Hospital, il centro è il 26 ° dell'ente di beneficenza nel Regno Unito e il primo progetto sanitario completato progettato dallo studio. Giardini pensili ricoprono tutta la struttura realizzando un qualcosa di completamente diverso dai soliti centri di cura per malati: "Il nostro obiettivo era quello di costruire una casa per le persone affette da cancro che fosse piena di sentimento e accoglienza, a differenza di altri ambienti clinici tipici", ha affermato Thomas Heatherwick, fondatore dello Studio Heatherwick.

Garden Hotpot Restaurant di MUDA Architects

MUDA Architects ha progettato un ristorante hotpot a Chengdu, in Cina, situato nell'entroterra di Sansheng Township, che abbraccia il bordo di uno stagno di loto in una foresta di eucalipti.

Tanzhaus Zürich di Barozzi Veiga

T A N Z H A U S I’m walking past the @tanzhauszuerich on my way to work everyday. Since construction started and the first parts of the facade became visible I knew I wanted to photograph this building – finally a took some nice #bluehour shots while testing the @sonyalpha_ch_at a7Riv. This shot is a shift panorama with an incredible 9500x9500px and the amount of detail and image quality is just astonishing. . . . #zürich #hellozurich #visitzürich #switzerland #swissarchitecture #tanzhauszürich #barozziveiga #architecture #architecturephotography #archilovers #divisare #visitswitzerland #visitswitzerland_architecture #sonyalpha #sonyalpha_switzerland #sonya7riv #zeisscameralenses #zeissdistagon #zeissdistagon18mm #laowamagicshiftconverter #laowa #siruitripod #siruiimaging #arcaswiss #arcaswissl60

A post shared by Sebastian Grundgeir (@sebgg_photo) on

Progettato dallo studio di architettura Barozzi Veiga, il Tanzhaus è un edificio civico che funge da nuovo spazio pubblico a Zurigo, ideato per riattivare la passeggiata lungo il fiume.

Emergency Scenery Unparelld'arquitectes

Contents que Can Sau sigui el punt d'inici del Festival Lluèrnia 2019. Esperem que enguany torni a ser un èxit! Inauguració del festival Dimarts, 5 de novembre. 19h Carrer Proa – Solar de Can Sau "El tret de sortida del festival servirà també per obrir al públic un nou espai de carrer que es va crear amb l’enderroc de can Sau. La consolidació de la paret mitgera del solar, a càrrec de l’estudi unparelldarquitectes (Eduard Callís i Guillem Moliner), ha superat la intervenció tècnica per generar un espai que evoca les capelles del contigu santuari del Tura. El treball creatiu dels arquitectes que es complementarà amb els vitralls retroil·luminats de l’artista visual Quim Domene, hortolà de la llum a Lluèrnia 2019, oferirà en conjunt una nova plaça que, ben bé, podria operar de santuari civil en un barri on els espais cívics són, més que una necessitat, una urgència" Text extret del programa del festival Fotografia de Marta Aumatell @martaaumatell #unparelldarquitectes #quimdomene #architecture #vaults #publicspace #lluernia

A post shared by unparelld'arquitectes (@unparelldarquitectes) on

Un nuovo spazio stradale è stato creato con la demolizione di Can Sau. Il consolidamento del muro divisorio del sito, da lo studio unparelldarquitectes (Eduard Callís e Guillem Moliner), ha superato l'intervento tecnico per generare uno spazio che evoca le cappelle dell'adiacente santuario della Tura.Il lavoro creativo degli architetti che sarà completato con le vetrate retroilluminate dell'artista visivo Quim Domene, giardiniere delle luci a Lluèrnia 2019, proporrà insieme una nuova piazza che potrebbe benissimo funzionare come santuario civile in un quartiere dove gli spazi civici sono, più che una necessità, un'urgenza "Con mattoni traforati, viene realizzata una scenografia di emergenza che completa quanto suggeriscono i contrafforti, rivelando sullo sfondo le impronte della mediana. Tre volte e quattro nicchie formano una struttura non finita e porosa, appropriata.".

Path of Perspectives di Snøhetta

Each of the ten elements that are part of the Path of Perspectives are shaped from Corten steel, a material choice that was inspired by the surrounding context and prior interventions. The architectural interventions adapts to the existing technical structures of Nordkette’s avalanche barriers, which are made of the same weathered steel. Larch wood, typical for the local forests, shapes the seating and reclining platforms. Quotes from Austrian philosopher, Ludwig Wittgenstein, are inscribed on the new architectural features. The words invite visitors to take a moment to reflect over the landscape, both inwardly and out, giving a dual meaning to the path of perspectives. 📷 Christian Flatscher @nordketteinnsbruck #nordkette

A post shared by Snøhetta (@snohetta) on

Ciascuno dei dieci elementi che fanno parte del Sentiero delle Prospettive è modellato in acciaio Corten, una scelta di materiale che si ispira al contesto circostante e agli interventi precedenti. Gli interventi architettonici si adattano alle strutture tecniche esistenti delle barriere antivalanga Nordkette, che sono realizzate con lo stesso acciaio stagionato. Il legno di larice, tipico delle foreste locali, forma le sedute e le piattaforme reclinabili. Le citazioni del filosofo austriaco Ludwig Wittgenstein sono iscritte sulle nuove caratteristiche architettoniche. Le parole invitano i visitatori a prendersi un momento per riflettere sul paesaggio, sia interiormente che esternamente, dando un duplice significato al percorso delle prospettive.