Le pirofile sono dei contenitori dalla forma rettangolare o ovale che vengono utilizzati per cuocere in forno diverse pietanze. Disponibili in diversi materiali, come la porcellana, la ceramica, il vetro borosilicato, detto anche pyrex, la ghisa e l'alluminio, questi utensili sono perfetti per preparare diverse ricette, come le lasagne, la pasta al forno, le verdure gratinate o gli arrosti. Possono essere dotate di manici, di coperchio e hanno bordi alti ed angoli smussati per consentire di preparare pietanze anche composte da diversi strati. Molto importante è che siano antiaderenti, caratteristica che consente di sformare facilmente le pietanze e di pulirle senza sforzo.

Le 9 migliori pirofile del 2020

Di seguito troverete le migliori pirofile da forno di quest'anno. Nella nostra selezione troverete i prodotti più acquistati online e che hanno ricevuto un maggior numero di recensioni positive.

Pyrex Essentials

Realizzata in resistente vetro borosilicato, la pirofila Pyrex Essentials è indicata sia per la cottura in forno sia per la conservazione in frigorifero o in freezer. Si tratta di un materiale igienico, che non trattiene gli odori e che è molto facile da lavare, sia a mano che in lavastoviglie. Le dimensioni sono abbastanza capienti e i lati alti permettono di preparare pasta al forno e lasagne composte da più strati. Un altro punto di forza del materiale che la compone è l'antiaderenza, che consente di estrarre facilmente le pietanze una volta pronte. Buono anche il rapporto qualità/prezzo.

Villeroy & Boch

La pirofila di Villeroy & Boch è realizzata in porcellana ed è composta da un vassoio, ideale per la cottura delle lasagne e della pasta al forno, e da un coperchio, che può essere utilizzato per mantenere in caldo la pietanza. Risulta facile da maneggiare grazie agli ampi manici, i bordi sono molto resistente agli urti ed è anche impilabile, caratteristica che consente di riporla quando non utilizzata senza occupare troppo spazio. Può essere lavata in lavastoviglie ed utilizzata in microonde, dal momento che riesce a sopportare bene le alte temperature. È ideale per preparare porzioni abbondanti per sei persone.

Invero

Il set proposto da Invero è composto da quattro mini pirofile in gres porcellanato, una tipologia di ceramica più dura, resistente e non porosa. Questo materiale è uno dei più indicati per la cottura in forno perché diffonde uniformemente il calore e mantiene a lungo la temperatura, anche dopo un po' di tempo che vengono estratte dal forno. La caratteristica di questi piccoli tegami è che possono essere serviti direttamente in tavola dopo l'ultimazione della cottura. Sono dotati di manici molto utili per il trasporto, lavabili in lavastoviglie e resistono molto bene alle alte temperature.

Alluflon

Questo prodotto di Alluflon è realizzato in alluminio con rivestimento antiaderente che non solo esalta il sapore naturale dei cibi, ma concede anche un'ottima diffusione del calore. La straordinaria capacità antiaderente, inoltre, consente di cucinare in modo più sano e leggero, perché non è necessario aggiungere olio o grassi per evitare che i cibi si attacchino. L'alluminio, infine, permette di cuocere alla perfezione le pietanze perché distribuisce il calore in modo ottimale. Le maniglie sono in acciaio inossidabile ed è possibile lavarla facilmente sia a mano che in lavastoviglie. Questo prodotto è interamente Made in Italy.

Malacasa

Ideali per preparare lasagne, torte, stufati e quiche, il set di Malacasa è composto da quattro pirofile di diverse dimensioni, resistenti, versatili e utilizzabili per realizzare diverse ricette. Il materiale che le compone è la porcellana, perfetta per la cottura in forno perché distribuisce bene il calore e cuoce uniformemente. Anche l'esterno è smaltato in porcellana per un effetto estetico davvero gradevole. Oltre ad essere funzionali sono anche pratiche e facili da maneggiare grazie agli ampi manici laterali. Sono impilabili e, di conseguenza, possono essere riposte senza occupare troppo spazio. Hanno una straordinaria capacità antiaderente, sono antimacchia e non assorbono gli odori.

Pyrex Irresistible

Pyrex Irresistible è realizzata in vetro pyrex un materiale ultimamente molto apprezzato per la realizzazione di questi utensili. Tra le sue caratteristiche segnaliamo la resistenza alle alte temperature (fino a 300°), agli shock termici e ai graffi. Si tratta di una pirofila fonda caratterizzata dai bordi alti, ideali per contenere anche una pasta al forno composta da più strati, molto capiente e facile da maneggiare. Gli ampi manici posti ai lati della teglia, infatti, consentono di estrarla facilmente dal forno e di portarla direttamente in tavola senza problemi. Ha una capienza di 3 L ed è molto facile da pulire anche a mano.

Excelsa Grande Forno

Realizzata in ceramica, Excelsa Grande Forno è un utensile che concede ottimi risultati di cottura grazie alla diffusione omogenea ed uniforme del calore che concede il materiale con la quale è realizzata. Infatti, la ceramica  mantiene una temperatura ottimale anche quando la pirofila viene estratta dal forno. Questa caratteristica consente di consumare le pietanze sempre ben calde. Può essere utilizzata nel forno tradizionale e nel microonde ed è comodamente lavabile in lavastoviglie, data la sua resistenza. Risulta, infine, molto robusta.

Cuisy

Comode e versatili, le pirofile in vetro con coperchio di Cuisy possono essere utilizzate in forno, in microonde e in frigorifero. Proprio grazie a questa caratteristica sono molto apprezzate dagli utenti che le hanno acquistate online, anche perché resistono molto bene sia alle alte che alle basse temperature. Le chiusure a scatto che sono poste ai lati dei contenitori lo chiudono ermeticamente, fissando bene la base al coperchio per ottimizzare i risultati di cottura e di conservazione. Sono disponibili in tre misure e sono molto resistenti, perfetti per un utilizzo quotidiano.

Staub

La pirofila ovale di Staub è un utensile adatto non solo al forno ma anche a qualsiasi altro piano di cottura, compreso l'induzione. Si tratta di un contenitore perfetto per la preparazione di ricette come i piatti al gratin, gli arrosti, le verdure saltate e la pasta. Il materiale utilizzato per realizzarla è la ghisa che mantiene i cibi caldi a lungo, trattiene bene il calore e lo distribuisce uniformemente durante la cottura, garantendo ottimi risultati. Con queso utensile è possibile anche friggere ad alte temperature. Ha una capacità di 1 L e manici ergonomici che la rendono facile da trasportare.

Come scegliere la migliore pirofila da forno

Per scegliere la migliore pirofila occorre tenere in considerazione i materiali, la struttura, i bordi laterali, la pulizia e la marca.

Materiali

Questi utensili sono generalmente realizzati in porcellana, in ceramica, in vetro borosilicato, detto anche pyrex, in alluminio con superficie antiaderente e in ghisa. 

  • Porcellana: si tratta di uno dei migliori materiali per la realizzazione di questo utensile. La porcellana, infatti, conduce in modo omogeneo ed uniforme il calore, diffondendolo lentamente e concedendo ottimi risultati di cottura. Inoltre, è resistente, robusta e, soprattuto, spessa, caratteristica che trattiene la temperatura e che consente di mantenere in caldo i cibi anche quando vengono estratti dal forno. Tra le altre caratteristiche segnaliamo l'antiaderenza, la resistenza alle macchie e la facilità di lavaggio.
  • Ceramica: come la porcellana, anche la ceramica rende la pirofila un contenitore ideale per la cottura in forno. Si riscalda lentamente ma, grazie al suo spessore, riesce a mantenere inalterata la temperatura anche dopo che viene estratta dal forno. Anche se possono risultare un po' pesanti da maneggiare, molti modelli sono dotati di manici laterali che agevolano la presa e le rendono facili da trasportare. La ceramica è antiaderente, non trattiene gli odori e risulta molto facile da pulire, anche perché resiste alle macchie.
  • Vetro borosilicato: conosciuto anche come pyrex, è un materiale che concede gli stessi vantaggi di cottura e di diffusione del calore della porcellana e della ceramica. Si tratta di una particolare tipologia di vetro che viene mischiato alla silice e triossido di boro, dando vita ad un materiale che non si dilata al contatto con le alte temperature e che resiste agli shock termici. Il pyrex viene ultimamente molto utilizzato per la realizzazione di teglie da forno, tortiere, ecc. proprio per queste sue eccezionali caratteristiche.
  • Alluminio: l'alluminio è un materiale che conduce molto bene il calore e che resiste alla ruggine. Se si sceglie di acquistare una pirofila di questo tipo è consigliabile optare per una con superficie antiaderente. Questa caratteristica permette di estrarre con più facilità la pietanza una volta cotta e facilita la pulizia dell'utensile. In caso contrario è opportuno utilizzare olii o grassi per ungere la superficie.
  • Ghisa: questo materiale è, insieme alla porcellana, alla ceramica e al pyrex, uno dei migliori, perché trattiene e distribuisce alla perfezione il calore, concedendo ottimi risultati di cottura.

Struttura

Una pirofila è un utensile rettangolare, anche se in commercio è possibile trovarne alcune dalla forma ovale. Prima di acquistarne una è fondamentale verificare l'altezza dei bordi, che deve essere tale da consentire di preparare una lasagna, una pasta al forno, ma anche un dolce, composto da più strati. Alcune, inoltre, sono dotate di coperchio, utile per mantenere inalterata la temperatura di cottura anche dopo che viene estratta dal forno e per trattenere l'aroma ed il gusto della pietanza. Un'altra componente importante da valutare è la presenza di manici posti ai lati del contenitore, utili per maneggiarli con più facilità, soprattutto se si tratta di quelli pesanti in ceramica. Grazie ai manici, inoltre, è possibile trasportarli in tavola anche quando sono ancora caldi.

Bordi laterali

I bordi laterali di una pirofila devono essere sufficientemente alti per consentire di cuocere anche pietanze che rilasciano succhi o che presentano ingredienti che si sciolgono senza correre il rischio che fuoriescano dal contenitore e sporchino il forno. Per questo motivo è consigliabile acquistarne una con un'altezza dei bordi che si aggiri tra i 6 e i 10 cm.

Design

Se si vuole utilizzare questo contenitore per servire le pietanze o anche per esporlo a centro tavola quando non utilizzato, è importante valutare anche l'estetica ed il design. Le pirofile che hanno un maggiore impatto estetico sono sicuramente quelle in porcellana o in ceramica, raffinate ed eleganti anche come centrotavola, mentre quelle in alluminio o in vetro borosilicato vengono utilizzati esclusivamente come strumenti per la cottura in forno.

Pulizia

I materiali utilizzati per realizzare le pirofile sono tutti molto facili da pulire, sia a mano che in lavastoviglie. La ceramica, la porcellana e il pyrex, infatti, resistono alle macchie e non trattengono gli odori dei cibi. Anche semplicemente con dell'acqua corrente, infatti, è possibile rimuovere la maggior parte dello sporco: trattandosi di materiali antiaderenti difficilmente i cibi si attaccano alla superficie.

Marca

Sono tante le marche che producono pirofile, basti pensare a PyrexVilleroy & Boch e Staub. È importante sceglierne una prodotta da brand affidabili per essere sicuri di acquistare un prodotto sicuro, certificato per il contatto alimentare e che resista agli urti.