C'è sempre più bisogno di benessere in casa ed è per questo che si cerca il più possibile di circondarsi di elementi naturali, dalle pareti vegetali agli oggetti sostenibili. CoinCasa Autunno 2018 si lascia appunto ispirare da questi nuovi bisogni rendendo i fiori, le foglie e i materiali naturali, i protagonisti della sua nuova collezione, portando così una sensibilità “green” all’interno della casa.

La botanica ispira le forme degli oggetti e i disegni dei tessuti. Sulla tavola si svelano gli accessori di ceramica e i twill di cotone. Il living si fa romantico e raffinato con i rivestimenti di velluto, le decorazioni in legno di mango “sostenibile” intarsiato come un ricamo, vetri dai particoli effetti policromi, porcellane e ceramiche “fiorite” dipinte a mano. Anche i trattamenti hanno ottenuto particolare attenzione nella nuova collezione CoinCasa Autunno 2018, come lo stone washed o garment dyed che aggiungono personalità e contemporaneità ai tessuti.

Vengono riscoperte le vecchie tecniche di lavorazione artigianale, così cachepot, tavolini e lampade rivelano texture inedite. Tutti gli elementi della nuova collezione CoinCasa contribuiscono a rendere la casa un giardino prezioso. Le tinte per l'Autunno 2018 prediligono i marroni, gli ocra, i verdi, gli azzurri e i rosa. La casa assomiglia ad un giardino segreto, di quelli nascosti dietro il portone di un palazzo e che l'occhio curioso vorrebbe scoprire.

CoinCasa Autunno 2018,
oltre che alla botanica naturale, si è ispirata anche alla moda e al mondo dei simboli. La nuova linea si rifà alle credenze popolari ed evoca il mito degli animali esotici con elementi caratterizzati dai colori accesi e brillanti in contrasto con i motivi stilizzati, geometrici ed ironici. Tra questi va segnalata la capsule collection disegnata da Giulio Vinaccia, all'interno dei programmi di UNIDO, che comprende complementi e accessori artigianali realizzati in Madagascar. Il progetto, composto da sedute indoor e outdoor, che combina fibre naturali, metalli e materie plastiche a cui si aggiungono delle borse shopping, ha ricevuto la Menzione d'Onore Compasso d'Oro ADI nel 2016. I vari elementi della capsule collection "Tsara"m che nella lingua locale significa "bellezza", sono stati prodotti da artigiani che vivono in aree urbane molto degradate del Madagascar. L' iniziativa è sostenuta dall'UNIDO, l'agenzia delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale, che intreccia artigianato locale e design, l'etica, il recupero e gli scopi umanitari. "Il progetto mira ad aiutare in modo particolare le donne del Madagascar che vivono ai margini della società e sono prive di diritti sociali.", spiega Giulio Vinaccia, ideatore della collezione, "Circa duemila donne sono state coinvolte nella creazione di Tsara, sostenendo così la comunità."