30 Aprile 2021
20:00

L’Empire State Building compie 90 anni: 10 curiosità sul grattacielo simbolo di New York

L’Empire State Building è l’edificio per uffici più famoso al mondo e si prepara a celebrare il suo 90° anniversario il 1 maggio 2021. Con i suoi 443 metri di altezza, svetta sopra Midtown Manhattan come una delle attrazioni più riconoscibili e amate di New York e affermandosi come un’icona del XXI secolo di cui vi riveliamo alcuni dettagli che forse non tutti conoscono.
A cura di Clara Salzano

Sono oltre 4 milioni i visitatori provenienti da qualsiasi parte del mondo che ogni anno visitano l'Empire State Building. Con i suoi 443 metri di altezza, l'iconico edificio svetta sopra Manhattan come una delle attrazioni più riconoscibili e amate di New York, simbolo di benvenuto e libertà per tutti coloro che visitano la Grande Mela. Il prossimo 1 maggio 2021 l'Empire State Building, l'edificio per uffici più famoso al mondo, compie 90 anni e in occasione del suo anniversario ripercorriamo i fatti più interessanti che riguardano questa icona della cultura americana nel mondo e del XXI secolo, apparsa in oltre 250 programmi TV e film come King Kong e Spider Man, dalla sua straordinaria ingegneria alle sue famose torri di luci, dai riferimenti alla cultura pop ai suoi visitatori più famosi.

1. Altezza

Grazie alla sua altezza vertiginosa e al suo design unico al mondo, l'Empire State Building definisce lo skyline di New York dalla sua inaugurazione avvenuta il 1 maggio 1931. Considerato da alcuni come il grattacielo Art Deco più bello del mondo, ancora oggi l'ESB è un simbolo indiscusso della storia di New York e della cultura statunitense. Attualmente l'ESB è il 4° edificio più alto di New York, il 6° più alto negli Stati Uniti e il 43° più alto al mondo. L'altezza dell'Empire State Bulding dipende dunque da come lo si misura: in corrispondenza dell'ultimo piano l'edificio arriva a 381 metri; se si includono la guglia e l'antenna, l'edificio raggiunge l'incredibile altezza di 443 metri. Quando fu edificato, con un'altezza di 381 metri, rappresentava l'edificio più alto del mondo diventando rapidamente una famosa attrazione turistica per le persone che accorrevano da ogni parte del mondo pur di garantirsi una vista unica di New York dall'alto, dietro il pagamento di 10 centesimi per guardare la città attraverso un telescopio. Nel 1950 venne installata sull'ESB una nuova antenna di 68 metri e 60 tonnellate, in modo da consentire a un numero maggiore di stazioni di utilizzare le antenne già presenti sul grattacielo, e l'altezza della guglia raggiunse i 443 metri. In questo modo il grattacielo mantenne il suo primato di edificio più alto del mondo fino al 1972 quando fu battuto dalle Torri Gemelle del World Trade Center, distrutte poi nell'attentato dell'11 settembre 2011.

2. Numero di piani

L'Empire State Building è stato per quasi 40 anni dopo il suo completamento l'edificio più alto al mondo, con un'altezza di 443 metri compresa l'antenna e 102 piani di sviluppo. L'edificio, ormai novantenne, si trova nel cuore di New York, sulla Quinta Strada di Manhattan, e dalla sua inaugurazione nel 1931, è stato testimone della storia americana e della potenza della sua industria. L'edificio per uffici più famoso e fotografato al mondo è stato infatti il primo nel suo genere a raggiungere più di 100 piani e la sua struttura in acciaio era considerata un capolavoro pionieristico dell'ingegneria moderna. Al 102° piano del grattacielo si trova l'iconica terrazza d'osservazione panoramica, ripresa anche in innumerevoli film e serie Tv, e per arrivarci è necessario salire 1.872 gradini. Fortunatamente, nell'Empire State Building, sono presenti anche 73 ascensori che consentono di arrivare in cima senza troppa fatica. Tuttavia, per i più sportivi, ogni anno viene organizzata l'Empire State Building Run-Up, una delle più famose corse in salita al mondo, in cui i concorrenti devono raggiungere la cima dell'edificio a piedi.

3. Significato del nome

Il nome Empire State Building, che oggi tutti conosciamo e riconosciamo come uno degli edifici più famosi al mondo e iconici di New York, prende origine dal soprannome della città di New York che è chiamata "The Empire State" per la sua ricchezza e varietà di risorse. Questo soprannome è apparso sulle targhe di New York per la prima volta nel 1951 ed è stato conservato fino alla metà degli anni '60 per poi riapparire di nuovo nel 2001 sulle targhe di New York .

4. Storia  e costruzione

L'Empire State Building sorge nel luogo del noto hotel Waldorf Astoria, sulla 5 Avenue di Manhattan, venduto alla Bethlehem Engineering Corporation per 20 milioni di dollari e demolito per fare spazio al sito di progetto dell'ambizioso edificio. Dal suo esordio il cantiere dell'Empire State Building ha suscitato enorme interesse per i cittadini di New York e il mondo dell'ingegneria. Durante la costruzione l'iconica struttura è stata protagonista di numerose notizie che ne lodavano l'unicità. Sono celebri le fotografie di Lewis Hine che testimoniano le pause degli operai del grattacielo su vertiginose impalcature di acciaio. Sotto la direzione degli architetti Shreve e Lamb & Harmon Associates e dell'impresa edile Starrett Bros. & Eken, la struttura saliva di 4 piani e ½ alla settimana. Purtroppo il cantiere edile fu teatro anche di alcuni episodi spiacevoli: durante la costruzione dell'Empire State Building morirono sei uomini, due operai, un fabbro e tre carpentieri; bisogna tuttavia considerare, dato il pericolo del lavoro stesso, le grandi altezze a cui si operava e l'assenza di molte norme di sicurezza oggi obbligatorie, che la cifra di decessi riportata risulta piuttosto bassa.

L'edificio fu completato nel tempo record di 1 anno e 45 giorni e fu inaugurato il 1° maggio 1931 dall'allora Presidente Hoover. Nel 1933, a neppure due anni dalla sua inaugurazione, l'Empire State Building viene visto dal mondo come co-protagonista di "King Kong", uno dei film più famosi della storia cinematografica. Quello è stato il primo di numerosi ruoli iconici che il grattacielo ha assunto sul grande schermo e uno dei suoi momenti più riconosciuti per la cultura popolare. Nel 1981, la commissione per la conservazione dei monumenti di New York (New York City Landmarks Preservation Commission) ha dichiarato l'Empire State Building monumento storico.

Icaro, Empire State Building, 1930, di Lewis Hine
Icaro, Empire State Building, 1930, di Lewis Hine

5. Le luci dell'Empire

Un elemento caratteristico dello skyline di New York sono le luci dell'Empire State Building visibili a grandi distanza e testimoni di occasioni importanti, festività ed eventi durante tutto l'anno. Le prime luci dell'edificio furono quattro grandi fari inseriti nel 1956 ai piedi della torre visibili da tutta la città e conosciuti come "luci della libertà", che danno il benvenuto a tutti i visitatori della Grande Mela. Nel 1976 per festeggiare il bicentenario degli Stati Uniti, vengono inseriti anche dei proiettori colorati che di notte illuminano l'Empire State Building di rosso, bianco e blu. Da allora ha avuto inizio il popolarissimo programma Lighting Partners, che schedula un calendario ben preciso, in base ad eventi importanti e festeggiamenti, per le luci della torre. Cambiare colore delle luci, prima dell'installazione dei LED, non era affatto facile perché richiedeva a un team di elettricisti di inserire manualmente i dischi dei colori su ogni apparecchio di illuminazione: un processo lungo e rischioso. Il 1 maggio 2021, in occasione del 90° anniversario dell'ESB, le luci illumineranno la cima del grattacielo di bianco e il numero 90 ruoterà a 360° attorno a tutto l'iconico edificio. Dal 2012, l'Empire utilizza un sistema di illuminazione LED all'avanguardia in grado di riprodurre oltre 16 milioni di colori.

6. Architettura e design

L'Empire State Building è considerato il grattacielo Art Deco più bello del mondo. Di notte, la sua guglia di 61 metri, attira gli sguardi di tutta la città e ancora oggi è fonte d'ispirazione per i newyorkesi e visitatori di tutto il mondo, come un faro nel buio della notte. L'edificio rappresenta un vero pezzo della storia dell'architettura di New York e del mondo e uno dei pochi edifici della città a essere stato nominato monumento storico. Il grattacielo è caratterizzato da un'imponente armatura d'acciaio, rivestita di mattoni o colate di calcestruzzo che garantiscono una maggiore resistenza al calore in caso di incendio. per reggere l'intero edificio sono state realizzate fondazioni, 210 pilastri di travi in acciaio annegate nel calcestruzzo, a circa 17 metri di profondità su un terreno roccioso di scisti. L'edificio pesa circa 365 000 tonnellate, con una superficie totale di 204385 metri quadrati sviluppata lungo 102 piani e un'altezza complessiva di 443 metri. Oltre i mattoni e il calcestruzzo, all'esterno sono stati aggiunti dei pannelli in alluminio con sobrie decorazioni déco che nascondono la struttura interna dell'edificio e alternano le 6.514 finestre del grattacielo, creando un bellissimo e unico gioco ritmico della facciata cadenzato anche da blocchi di pietra calcarea dell'Indiana ancorate esternamente alla struttura di acciaio.

Il design dell'edificio è caratterizzato da una forte simmetria e sobrietà estetica, tipica dell'Art Decò. L'immagine finale è il risultato della sovrapposizione e dell'intersezione di vari moduli a parallelepipedo sopra il grande basamento rettangolare costituito dai primi sei piani dell'edificio. In questo modo si vengono a creare varie terrazze e livelli sfalsati che contribuiscono all'iconica immagine dell'ESB. Nel 2009 l'ESB è stato interessato da un progetto di retrofit rivoluzionario che ha ridotto notevolmente le emissioni di carbonio dell'edificio risparmiando circa 4,4 milioni di dollari all'anno sui costi energetici. negli anni, gli sforzi verso un Empire State Building più sostenibile hanno portato all'introduzione di una tecnologia più efficiente dal punto di vista energetico che non ha compromesso né la bellezza né il design originario dell'edificio che oggi viene alimentato dal vento continuando ad essere un'icona globale anche per le generazioni future.

7. Cosa c'è dentro

L'Empire State Building è una città nella città. Già nel 1946, quindici anni dopo la sua inaugurazione, l'Empire State Building era la sede centrale di diverse importanti organizzazioni con circa 15.000 dipendenti. Costituiva uno degli edifici più redditizi al mondo oltre che uno degli elementi architettonici più iconici di New York. Oggi molte aziende hanno i propri uffici nell'Empire State Building, tra cui LinkedIn, Shutterstock, Coty, Citizen, HNTB, Global Brands Group e Skanska. Con oltre 260.000 metri quadrati affittabili, l'edificio è il grattacielo per uffici più famoso del mondo. Appena si accede nell'ESB si viene catturati dalla bellezza dell'enorme atrio in stile art deco, uno dei pochi interni di New York a essere stato nominato monumento storico dalla Landmarks Preservation Commission.

Oltre 4 milioni di visitatori attraversano ogni anno l'ingresso sulla Fifth Avenue per accedere allo splendido atrio dell'edificio. Decorazioni brillanti ed elementi metallici abbelliscono gli interni, i corridoi e gli ascensori del famoso grattacielo. Tra le opere d'arte più sorprendenti presenti all'interno dell'edificio bisogna annoverare il grande murale realizzato su tutto il soffitto dell'atrio che raffigura una volta celeste stile art deco, decorata con stelle in oro 23 carati. Il murale dagli anni '60 non è più visibile perché è stato verniciato e coperto con un controsoffitto. Nel 2007 artisti e storici sono stati invitati a ricreare questo murale e riportarlo al suo originario splendore: ci sono voluti due anni, 20.000 ore di lavoro e diverse centinaia di metri quadrati di foglia d'oro e di alluminio, per ricreare la stessa magia del giorno dell'inaugurazione dell'Empire State Building.

7. Perché è famoso

Dei cinque edifici più alti di New York, l'Empire State Building è il più antico, dichiarato monumento storico. L'edificio deve la sua fama mondiale non solo al suo design iconico e ai suoi primati raggiunti negli anni, ma anche perché la sua immagine è stata protagonista di numerosissimi film, serie TV, pubblicità, fotografie, opere d'arte e non solo, da King Kong a Gossip Girl, dalle fotografie di Lewis Hine esposte al MET Museum. Inoltre, dal 1978, ogni anno l'edificio mette alla prova i runner di tutto il mondo con una corsa in salita lungo 86 piani dell'edificio, ovvero oltre 1.576 gradini, con la ESB Run-Up, fino all'Osservatorio.

9. Empire State Building, cinema e serie TV

L'Empire State Building è un edificio iconico nella cultura americana e cinematografica internazionale. Grazie alla sua grande altezza e bellezza architettonica, l'edificio è apparso in oltre 250 programmi TV e film. L'Empire State Building non è stato infatti utilizzato sullo schermo per rappresentare New York  e lo skyline della città, ma anche per ricreare nell'immaginario collettivo alcuni dei momenti più importanti della storia del cinema. Forse la rappresentazione più famosa dell'edificio sullo schermo è nel film King Kong del 1933, uscito dopo neppure due anni dalla fine della costruzione dell'Empire State Building. Il film è noto per la sequenza in cui l'enorme gorilla sale in cima al grattacielo per sfuggire ai suoi rapitori. La famosa scena è stata realizzata utilizzando l'animazione in stop motion in cui King Kong era un modello snodabile alto 45 centimetri, ricoperto di peli di coniglio, filmato un fotogramma alla volta mentre si muoveva su una riproduzione di New York in miniatura. Il filmato in primo piano dell'Empire State Building è stato aggiunto sulla ristampa del film di  King Kong nel 1952.

Negli anni l'Empire State Building ha ricoperto un ruolo fondamentali per numerosi narratori di New York con innumerevoli apparizioni in romanzi, film e serie televisive. Inoltre l'edificio di 102 piani nel cuore di Manhattan è diventato un simbolo mondiale di romanticismo grazie al film "An Affair to Remember " con Cary Grant e Deborah Kerrè che si innamorano a bordo di una crociera per poi promettersi di rincontrarsi sull'Empire State Building ("la cosa più vicina al paradiso in questa città") dopo sei mesi. Poco prima del loro incontro qualcosa non va per il verso giusto preannunciando una fine drammatica del film. Il fatidico incontro sull'ESB ha ispirato anche il film Sleepless a Seattle (Insonni a Seattle) in cui Annie (Meg Ryan) scrive al vedovo Sam (Tom Hanks) una lettera per incontrarsi in cima all'Empire State Building il giorno di San Valentino e questa volta ci sarà il lieto fine. Anche nel film "Empire" di Andy Warhol, l'Empire State Building è al centro della scena muta con 8 ore e 5 minuti di riprese in bianco e nero al rallentatore dell'immutabile edificio, in modo da consentire allo spettatore di guardare il tempo che passa. L'iconico grattacielo di New York compare inoltre in altri famosi film come Spider Man, Superman,  Serendipity e serie TV cult quali How I met your mother e Gossip girl.

10. Empire State Building e i matrimoni

Il 14 febbraio 1994 si celebra il primo matrimonio all'Empire State Building. L'edificio, complici sicuramente i numerosi romantici film ambientati nell'iconico grattacielo di New York, è una delle mete preferite per i matrimoni. Ad oggi, oltre 250 coppie si sono scambiate le promesse matrimoniali all'Empire State Building nel giorno di San Valentino. Questo evento viene trasmesso ogni anno in televisione e riportato dai notiziari di tutto il mondo.

La civetta delle nevi avvistata nel Central Park di New York per la prima volta in 130 anni
La civetta delle nevi avvistata nel Central Park di New York per la prima volta in 130 anni
123 di Super Viral
Il nuovo ascensore panoramico di New York è vertiginoso e offre la vista migliore della città
Il nuovo ascensore panoramico di New York è vertiginoso e offre la vista migliore della città
Una spirale nei cieli di New York
Una spirale nei cieli di New York
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni