Ufficialmente si chiama 20 Fenchurch Street ma l'edificio più discusso di Londra sin dalla fase di costruzione è da sempre stato soprannominato Walkie Talkie proprio per la sua somiglianza allo strumento di comunicazione tanto in voga negli anni '90. Ma non è la forma del grattacielo che si trova al 20 di Fenchurch Street che da tempo fa discutere bensì tutti gli inconvenienti che questo edifico ha determinato dalla sua inaugurazione tanto che oggi vince il 2015 Carbuncle Cup, il premio come peggiore costruzione del Regno Unito per quest'anno.

Alto 160 metri, il Walkie Talkie è uno dei grattacieli più evidenti e famosi a Londra, progettato dall'architetto Rafael Viñoly, ma a renderlo celebre, oltre la sua forma, è stata anche la sua storia che ha visto l'incendio di alcune auto parcheggiato sotto l'edifico a causa della particolare inclinazione di una delle sue facciate di vetro che rifletteva i raggi del sole in maniera troppo incisiva; così per ovviare a questo problema, la facciata in questione è stata ricoperta di brise-soleil proprio per schermarla da sole, andando a modificare anche l'aspetto del grattacielo. Chiuso tra altri edifici e con la sua altezza svettante, il Walkie Talkie, inoltre, determina il verificarsi di violente raffiche di vento al piano terra della strada che spesso hanno causato non pochi disagi ai pedoni che circolano in zona. Ike Ijeh, critico di architettura della rivista Building Design, lo ha definito infine "un gratuito gargoyle che graffia lo skyline di Londra". Insomma sembra proprio che il grattacielo di Rafael Viñoly si sia proprio meritato di essere nominato il peggior edificio Uk del 2015. Il Walkie Talkie era in gara con altri sei edifici: il Woodward Hall in North Acton, il "pastiche" del Whittle Building all'Università di Cambridge, il Waltham Forest YMCA, la stazione di Southampton e la Torre del Parlamento a Lambeth.