La Tube di Londra cambia abito per festeggiare l'anniversario dalla morte di William Shakespeare: per i 400 anni dalla morte del famoso drammaturgo la mappa della metropolitana londinese si trasforma. Le fermate e linee della tube cambiano i propri nomi con quelli dei personaggi delle opere di Shakespeare: non si scenderà più a Westminster ma a Re Lear, ci si incontrerà alla fermata di Romeo e Giulietta e si prenderà la metro a Macbeth anziché a Embankment. Anche le linee della metropolitana londinese cambiano nome in onore di William Shakespeare e la Northern Line diventa la linea dei Villani mentre la Bakerloo è rinominata alle Eroine.

Ogni fermata della Tube diventa un personaggio shakespeareiano, ad ogni linea della metropolitana londinese viene dato un argomento specifico e ogni stazione prende un nome in riferimento al tema scelto. La mappa della Tube di Londra cambia e il progetto, nato in collaborazione con la società dei Trasporti di Londra e il Globe Theatre in occasione dei 400 anni dalla morte di Shakespeare, sarà disponibile all'acquisto dal 18 aprile 2016 (dai 3,99 ai 15 pounds), on-line o in forma cartacea, presso il Museo dei Trasporti di Londra e The Globe, in vista delle celebrazioni nella città natale di Shakespeare, Stratford-upon-Avon, dove morì il 23 aprile 1616. Così la linea Waterloo & City sarà chiamata "Patronato" con Elisabetta I e Giacomo I, i patroni reali di Shakespeare, in sostituzione delle fermate di Bank e di Waterloo. La Emirates Air Line avrò i nomi dei personaggi di Amleto, "Rosencrantz & Guildenstern". I Montecchi e i Capuleti, le famiglie avversarie di Romeo e Giuletta, saranno sulla stessa linea, la Jubilee che adesso si chiamerà Fhaters e Kings.

Le opere di William Shakespeare sono un'istituzione globale e sono state amate da grandi e piccini per più di 400 anni. Questa nuova mappa combina due grandi icone britanniche insieme in modo divertente ma informativo.

Chris MacLeod, Direttore Marketing di TfL

Sulla mappa sono segnati i tre teatri dove sono state eseguite le opere di William Shakespeare: il Globe Theatre, Blackfriars Theatre e il Curtain Theatrea in Shoreditch, scoperto di recente come uno dei teatri elisabettiani. Nella mappa sono state aggiunte delle icone che aiutano a distinguere i diversi personaggi delle differenti opere del famoso drammaturgo inglese. La mappa della metropolitana così concepita ricorda come le opere di Shakespeare possano essere complesse ma allo stesso tempo accessibili, proprio come la Tube di Londra. Anche una nuova app per smartphone è stata rilasciata in occasione dei festeggiamenti dalla morte di Shakespeare: gli utenti possono scrivere citazioni e frasi sul famoso drammaturgo proprio a dimostrare che i classici della letteratura sono intramontabili.