Il più grande orto urbano del mondo sta per sorgere su un tetto di Parigi. Situato in cima al padiglione 6 del Parc des Expositions a Porte de Varsailles, il progetto curato da Agripolis, Cultures en ville e Le Perchoir verrà completato entro il 2020. Con una superficie di 14.000 m², costituirà anche la fattoria urbana più estesa d'Europa. Frutta, verdura e prodotti freschi potranno essere acquistati direttamente per i visitatori dell'orto oppure degustati nel ristorante Le Perchoir, partner del progetto, e in pochi altri punti vendita convenzionati. Agripolis gestirà la fattoria per farne, assieme a Cultures en ville, un luogo di aggregazione ed educativo per la città di Parigi.

Il nuovo orto urbano di Parigi sarà un modello sostenibile per il mondo intero. "La tecnica di produzione utilizzata è l'aeronica: le piante sono disposte verticalmente, fuori terra in colonne di colture e alimentate da una pioggia di acqua e nutrienti biologici. Frutta, verdura ed erbe sono quindi coltivate con una soluzione nutritiva organica e ma non etichettato "organico" perché in Francia il regolamento impone il collegamento al suolo.", spiega Pascal Hardy, fondatore di Agripolis, azienda pioniera ed esemplare nella produzione di prodotti diversificati di alta qualità, che rispettano i cicli della natura e limitano il più possibile l'impatto del carbonio. Saranno coltivate trenta specie di piante diverse, frutta e verdura, tutti i giorni.

Nell'orto urbano più grande del mondo lavoreranno circa una ventina di giardinieri. Anche i residenti potranno partecipare al progetto perché saranno disponibili all'affitto circa 140 spazi di coltivazione. Saranno inoltre organizzate lezioni, passeggiate ed eventi aggregativi. Sul tetto, oltre l'orto e la fattoria, sorgeranno anche un bar e ristorante con menù da agricoltura biologica pensati nello specifico. In questo modo i Parigini potranno godere di un nuovo luogo di vita in città dove coltivare, mangiare, bere, imparare e scoprire.