Simbolo di purezza sin dall'antichità, il fiore di loto è una delle specie floreali più belle che la natura abbia creato e si dice che il suo sbocciare sia uno spettacolo unico ed emozionante. In Cina il fiore di loto è considerato un simbolo di grande auspicio ed è per questo che nel cuore di Wujin, quartiere meridionale fiorente di Changzhou, nella provincia di Jiangsu della Repubblica popolare cinese, che il fiore di loto è stato trasformato in un edificio dalla forma unica al mondo: il Lotus Building, inserito all'interno del Parco Popolare da 3,5 ettari progettato come punto di riferimento civico e culturale della città.

Il Palazzo di Loto sorge su una struttura sotterranea su due piani, situata sotto un lago artificiale già esistente. L'edificio ospita parti dell'ufficio pianificazione così come le nuove sale espositive, sale riunioni e centri congressi. Il visitatore entra da sotto alla struttura per risalire. All'ingresso viene accolto da uno spazio simile ad una grande cattedrale di luce che funge da rivelazione dello spazio. Colore e luce rendono l'ambiente uno spettacolo per gli occhi, accentuato dalle tessere di mosaico che rivestono l'interno e l'esterno della struttura, proprio come se si entrasse all'interno di un enorme fiore. Pensata come una forma scultorea da vivere che emerge dal lago, il Lotus Building è anche un esempio di efficienza energetica in quanto la costruzione viene raffreddata da 2500 pali geotermici installati sulla base del lago artificiale che evitano l0installazione di un sistema di climatizzazione e quindi un grande spreco di energia.

La costruzione del Lotus Building è il simbolo delle ambizioni del governo locale e delle future aspirazioni della regione ad uscire dall'anonimato di una Cina di grandi città che ormai si assomigliano tutte: "La forma fisica della costruzione è stata determinata dalla necessità di creare una struttura che ha una presenza distintiva; una sorta di personaggio in una città che può essere in parte anonima come tante altre città cinesi in rapido sviluppo. Lo sviluppo cerca di generare partecipazione, per costruire una proprietà di luogo che costruisce legami con la comunità e attira la sua gente a rimanere e fiorire e non andar via", spiegano gli architetti di Studio 505 che hanno progettato il Lotus Building, "Questo punto di riferimento mira a portare longevità e profondità alla comunità; a stabilire un nuovo standard per l'ambizione architettonica nella zona e stimolare ulteriormente lo sviluppo urbano".