Non tutto è ciò che sembra, soprattutto quando si tratta di arte. Lo street artist francese Mantra ha ideato una tecnica a trompe l'oeil che converte le facciate degli edifici commerciali e residenziali in vetrine gigantesche per farfalle. Ombre e dettagli incredibili simulano una superficie di vetro lì dove c'era solo una parete vuota. Le enormi farfalle sembrano emergere dalle facciate in iperrealistiche scatole che creano un livello di profondità tale da rendere l'illusione ottica convincente.

Le farfalle di Mantra stanno comparendo in varie città della Francia. A luglio 2017 lo street artist ha realizzato un murale intitolato Imago di Yasuni su un edificio a Thionville, che ha catturato l'attenzione del paese e del mondo intero. Finora le farfalle di Mantra sono apparse in Spagna, Austria, Francia e Bogotà. I colorati insetti, dipinti in ogni loro dettaglio iperrealistico, non sono sempre raffigurati all'interno di bacheche di vetro, come esemplari conservati; talvolta Mantra raffigura le farfalle sui muri delle di edifici abbandonati o in un angolo di un edificio come fossero pronte a spiccare il volo.

I murales di Mantra non rappresentano solo farfalle, ma anche gatti, gli uccelli, rettili e altri insetti, come i coleotteri o i ragni. Passare davanti ad un opera dello street artist francese è una vera e propria esperienza artistica perché fino a quando non ci si avvicina è difficile accorgersi dell'illusione ottica. La street art tridimensionale di Mantra è un colpo per gli occhi.

La street art che illude lo sguardo è una tecnica già diffusa. Pejac, street artist spagnolo, lavora con la tecnica del trompe l'oeil per creare immagini che dialogano con il contesto urbano. I suoi murales sono interpretazioni surreali di finestre. Il loro stile realistico li fa apparire, a prima vista, reali elementi caratteristici del muro. L'artista spagnolo usa invece vernice acrilica, matita e carta vetrata per creare i suoi disegni applicati alle pareti. L'illusione è tutto nella tecnica del trompe l'oeil, lo sa benissimo il collettivo di artisti e architetti romano, SBAGLIATO; diventato famoso per gli interventi di street art nelle città italiane. SBAGLIATO usa i poster per evocare la tecnica del tromp-l'oeil. Una porta aperta su un muro o una finestra spalancata su una roccia:  luoghi apparentemente abbandonati si riempiono improvvisamente di vita ma è solo un'illusione ottica.