"Le mie invenzioni risolvono problemi che non esistono", così Matt Benedetto presenta il suo lavoro. Il giovane designer di Burlington, nel Vermont, ha infatti realizzato una collezione di oggetti che non serve a niente o che comunque non danno risposta ad una reale esigenza della società. Il design infatti si differenzia dall'arte perché deve avere una funzione nella società. Ogni oggetto di design è progettato per migliorare la vita delle persone. I prodotti sono invece completamente inutili e non necessari.

"Unnecessary Inventions" è la serie di prodotti inventati da Matt Benedetto che non servono a niente. La collezione comprende oggetti che vanno dallo zaino porta baguette agli orecchini per asciugare le lacrime, dallo specchietto retrovisore per umani al bracciale porta caramelle. Tutti i prodotti ideati da Matt Benedetto sono raccolti in un libro che si intitola "101 invenzioni non necessarie". I prodotti inventati dal designer del Vermont sono così inutili che alcuni sembrano davvero comici: "La mia collezione di invenzioni non necessarie è piena di prodotti che nessuno sta chiedendo, ma mi sono preso la responsabilità di dar vita a questi prodotti.", spiega Benedetto, "Mentre potresti guardare alcune delle mie invenzioni e pensare che possano essere utili o potresti conoscere qualcuno che le userebbe davvero, ti assicuro che sono tutte completamente e assolutamente inutili".

Uno dei prodotti più inutili di Matt Benedetto è lo specchietto retrovisore per umani. Se infatti in auto lo specchietto retrovisore serve per fare manovre o andare in retromarcia perché l'autista non può stare con la testa all'indietro mentre guida per sicurezza, lo specchietto per umani è assolutamente inutile visto che tutti possiamo girare la testa per vedere cosa succede dietro. A meno che non siete persone che dovete "guardarvi alle spalle" in ogni momento. Oppure ci sono gli orecchini con carta igienica incorporata per soffiarsi il naso o asciugare le lacrime. Matta Benedetto ha anche inventato il calzino per raccogliere il LEGO da terra che forse tanto inutile non è se ricordate il dolore di quando finisce un mattoncino colorato sotto i piedi.