Gli amanti delle automobile ricorderanno sicuramente il mito dell'Isetta, la piccola automobile costruita in Italia dalla Iso, prima, e dalla BMW, dopo, tra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta. Microlino è la piccola city car elettrica ispirata all'Isetta che sarà prodotta dalla Micro Mobility Systems da dicembre 2018, per entrare nel mercato tedesco nel 2019 e poi su tutte le strade europee. Il primo modello di Microlino era stato presentato al Salone di Ginevra del 2016 ma solo di recente la minicar elettrica ha superato tutti i test per essere ammessa sulle strade europee.

Microlino si ispira all'Isetta BMW del 1956, con l'inconfondibile design bicolore. La mitica auto anni Cinquanta torna in versione moderna, elettrica e mira a modificare la mobilità su strada. La minicar si può infatti ricaricare in qualsiasi presa di corrente domestica convenzionale, in sole quattro ore per un carico. Il suo design originale si distingue soprattutto per inoltre l'apertura dalla porta anteriore che consente all'autista e al passeggero di entrare in auto in qualsiasi condizione di parcheggio.

Microlino è un'auto elettrica biposto, con una velocità massima di 90 km/h, perfetta per gli spostamenti in città. Con una lunghezza di soli 2,4 metri, Microlino è l'ideale per i parcheggi più difficili, con l'ingresso frontale che consente di uscire direttamente sul marciapiede. La minicar ispirata alla mitica Isetta è disponibile in diversi colori dal rosso, blu e verde al grigio, bianco e nero. Il prezzo di vendita è, di circa 12.000 Euro, inferiore a quello di un'automobile, ma un po' più caro di una moto, comoda però come un auto, versatile come una moto. Grazie alle linee morbide, le dimensioni contenute ed il peso leggero, questa minicar elettrica si candida a conquistare il mercato delle citycar in Europa.