Le lampade da scrivania sono degli oggetti utili per permettere a chi studia, a chi legge e a chi lavora al computer di avere una buona visibilità nell'area di lavoro. Per scegliere la migliore in base alle proprie esigenze, dati i tanti modelli disponibili in commercio, occorre non solo prendere in considerazione la potenza della lampadina e la tipologia del paralume, ma anche i materiali e i fasci di luce che emanano. Nonostante la disponibilità di diverse tipologie, sono le lampade da scrivania a LED ad essere le più acquistate e le più apprezzate. Ultimamente molto in voga sono anche le lampade smart, che è possibile connettere con i sistemi Alexa e Google Assistant per impartire comandi vocali alla lampada.

Per quanto riguarda i materiali è possibile scegliere tra lampade da tavolo in plexiglass, in alluminio, in policarbonato, in vetro e in ottone. I fasci di luce, invece, in luce diretta e in luce soffusa, senza dimenticare che è la lampadina a svolgere un ruolo determinante e che le suddivide ulteriormente in lampade a incandescenza, fluorescenti, alogene e LED.

Per agevolare la scelta a chi ha deciso di acquistarne una, abbiamo stilato una lista contenente le più apprezzate di quest'anno dagli utenti che hanno acquistato online e una pratica guida all'acquisto

Le 8 migliori lampade da scrivania del 2020

Scopriamo adesso quali sono le 8 migliori lampade da scrivania del 2020. Abbiamo stilato la nostra lista tenendo in considerazione il grado di soddisfazione che emerge dalle recensioni degli utenti che hanno acquistato online e al rapporto qualità/prezzo.

Aukey: lampada da scrivania a LED

Questa lampada da tavolo potente a LED di Aukey è un modello indicato per lo studio e per il lavoro al computer, grazie alla possibilità di poterla regolare in inclinazione e in altezza. È dotata di un corpo pieghevole a 90° e che è possibile ruotare a 180° e di un braccio anch'esso regolabile a 80°, in modo tale da direzionare il fascio di luce come si preferisce. La presenza di una porta USB consente di ricaricare dispositivi elettronici.

Pro: questa lampada dispone di un comodo timer per attivare lo spegnimento automatico e che garantisce ulteriore risparmio energetico.

Contro: alcuni utenti avrebbero gradito maggiore stabilità sulle superfici.

Vadiv: lampada da tavolo con 3 livelli di illuminazione

Lampada da scrivania a luce diretta LED con tre diversi livelli di illuminazione, questo modellodi Vadiv si caratterizza per un simpatico design a forma di arbusto. Il materiale utilizzato per realizzare questa lampada la rende flessibile e facilmente regolabile per garantire comodità a chi la utilizza. La luce emessa risulta intensa e sufficiente per illuminare l'area di lavoro interessata.

Pro: grazie al sistema "Eco-friendly" questa lampada da tavolo consuma pochissima energia. La sua ottima autonomia consente di utilizzarla fino a 15 ore consecutive.

Contro: alcuni utenti Amazon si sarebbero aspettati un oggetto con dimensioni leggermente più elevate.

OxyLED: lampada LED con morsetto

Questa proposta da OxyLED è una lampada da tavolo con morsetto e priva di base, ideale per chi non ha a disposizione un piano d'appoggio ampio. Grazie al morsetto, infatti, è possibile posizionarla dove si preferisce in qualsiasi punto della scrivania e senza difficoltà. È dotata di collo in silicone flessibile, di due livelli di luminosità (alta e bassa) e di tre colori diversi per garantire un'ottima visibilità.

Pro: è possibile agganciarla ovunque grazie alla sua clip robusta, anche alle superfici spesse.

Contro: non emergono particolari criticità da parte di chi ha acquistato questo prodotto.

Omeril: lampada da scrivania per studiare

Questa lampada da scrivania di Omeril è indicata per chi deve studiare perché è dotata di 3 diversi livelli di illuminazione e di una luce che non da fastidio agli occhi. Il collo della lampada è regolabile a 360° per permettere di illuminare efficacemente la parte interessata. Semplicemente attraverso un breve e lieve tocco è possibile scegliere un'illuminazione bassa, media o intensa.

Pro: è possibile attivare anche la luce calda per utilizzarla come lampada da notte.

Contro: chi l'ha acquistata avrebbe preferito che fosse presente la possibilità di scegliere tra diversi colori della luce.

Tomons: lampada da scrivania regolabile

Una lampada con braccio regolabile in diverse inclinazioni è questa proposta da Tomons. Si tratta di un modello realizzato interamente in legno naturale con il braccio che risulta stabile, robusto e che può essere posizionato come risulta più comodo. Il design è contemporaneo e adattabile a tutti gli ambienti.

Pro: chi l'ha acquistata ha apprezzato il design moderno che la rende un vero e proprio complemento d'arredo. Buono anche il rapporto qualità/prezzo.

Contro: alcuni utenti non hanno gradito il design particolarmente vintage della lampadina che può essere facilmente sostituita.

HyAdierTech: lampada a LED a luce diretta

Modello a LED con luce diretta, questa lampada da tavolo di HyAdierTech garantisce un'ottima illuminazione ed una buona visibilità, illuminando bene l'aria di lavoro interessata. È pieghevole, leggera, non ingombrante e flessibile, caratteristiche che la rendono un oggetto comodo e funzionale. Attraverso tre tocchi è possibile selezionare intensità di illuminazione diverse.

Pro: è un modello portatile perché dispone di una batteria interna che, una volta caricata, consente di utilizzare la lampada senza alimentazione estera.

Contro: stando ad alcune recensioni presenti online il primo livello di illuminazione risulta leggermente fioco, ma adatto come luce notturna.

Reality Leuchten: luce da tavolo a luce diffusa

Un modello da tavolo con luce diffusa ideale per ricreare un'atmosfera rilassante è questa lampada di Reality Leuchten. È composta da un elegante paralume in tessuto di colore bianco che filtra la luce in modo soffuso, creando un ambiente confortevole ed accogliente. Si adatta perfettamente a qualsiasi stile d'arredamento e conferisce un tocco d'eleganza agli spazi domestici.

Pro: risulta esteticamente molto elegante e raffinata.

Contro: si tratta di un prodotto esclusivamente d'arredamento, non indicato per lo studio o per il lavoro.

Philips Lighting Iris: lampada da scrivania smart

La luce smart Philips Lighting Iris è un modello che è possibile connettere ai sistemi Alexa e Google Assitent per impartire alla lampada comandi vocali: accendere e spegnere la luce o cambiare la gamma di colori senza ricorrere all'interruttore. Ha una forma ovale che consente di spostarla facilmente o di posizionarla in un angolo o su una mensola per rendere suggestivo l'ambiente.

Pro: è una lampada moderna ed elegante che contribuisce a creare atmosfere suggestive all'interno degli ambienti domestici.

Contro: alcuni utenti Amazon l'hanno trovata leggermente ingombrante.

Come scegliere la migliore lampada da scrivania

Per scegliere la migliore lampada da scrivania è opportuno valutare con attenzione la lampadinatipo di luce, il paralume, i materiali, il design e le caratteristiche tecniche. Analizziamo insieme questi fattori.

Lampadina

La lampadina è un elemento indispensabile e che svolge un ruolo di primaria importanza. Per scegliere una lampada da scrivania utile per studiare, leggere o lavorare occorre sceglierne una con una lampadina che abbia una potenza che si aggiri tra i 40 e i 60 Watt, capace, quindi, di illuminare in modo ottimale la superficie interessata senza dare fastidio agli occhi.

Tipo di luce

Le lampade da tavolo si differenziano in primo luogo per il tipo di fascio di luce che emanano e si suddividono in a luce diretta e a luce diffusa. I primi modelli illuminano una porzione specifica del piano da lavoro, mentre i secondi illuminano in maniera diffusa, contribuendo a creare un'atmosfera rilassante e soffusa. La scelta della lampada da acquistare dipende in questo caso esclusivamente dall'utilizzo che se ne intende fare. Specifichiamo che la lampadina svolge un ruolo essenziale e che sono disponibili tipologie con illuminazioni diverse: a incandescenza, fluorescenti, alogene a LED, queste ultime sempre più apprezzate anche per il risparmio energetico che concedono. Specifichiamo che alcune lampadine possono avere anche colori differenti e che possono essere regolate sia nel colore della luce sia nell'intensità della luminosità.

Paralume

La scelta del paralume è importante tanto quanto quella della lampadina. Valutarlo attentamente è importante non solo per una questione estetica, ma anche perché è proprio attraverso di esso che la luce viene filtrata. Fondamentali sono anche le dimensioni: un paralume dovrebbe ricoprire per due terzi l'ampiezza del portalampada, per evitare che l'effetto della luce emessa possa apparire sbilanciato e creare fastidi. Per quanto riguarda l'estetica, è necessario sceglierne uno con dei motivi, delle decorazioni o un design che si addica all'arredamento domestico o della stanza nella quale la lampada andrà posizionata.

Materiali

I materiali utilizzati per realizzare una lampada da scrivania sono plexiglass, alluminio, policarbonato, ottone e vetro. I modelli più acquistati sono quelli in plexiglass perché non solo sono trasparenti come il vetro, ma sono anche infrangibili, assicurando una lunga durata nel corso del tempo. Anche l'alluminio è molto resistente non solo agli urti ma anche alla corrosione, ed ha l'ulteriore vantaggio di essere leggero, rendendo la lampada facile da spostare. Oltre al plexiglass e all'alluminio, anche il policarbonato ha diversi vantaggi, tra i quali quello di realizzare prodotti di buona qualità senza incidere sul costo. L'ottone, invece, viene impiegato per la realizzazione di lampade classiche e tradizionali. Per quanto riguarda il vetro, infine, viene preferito per i prodotti di design, utili per illuminare in modo diffuso l'ambiente.

Design e caratteristiche tecniche

Valutare lo spazio nel quale la lampada andrà posizionata è fondamentale prima di decidere quale scegliere. Se, ad esempio, si vuole acquistare un oggetto per illuminare un'area specifica del tavolo da lavoro occorre optare per una comoda lampada direzionabile e reclinabile a luce diretta che è possibile adattare alle proprie esigenze. Se, invece, si ha necessità di una lampada da tavolo per lavorare al computer è possibile sceglierne una con luce diffusa, che contribuisce ad illuminare maggiormente l'ambiente circostante. Anche le dimensioni del tavolo da lavoro sono un fattore da considerare. Se la scrivania sulla quale andrà posizionata è spaziosa è possibile scegliere una lampada con base ampia. In caso contrario, è preferibile optare per una con attacco a morsetto, priva di base di appoggio, molto più facile da maneggiare e da spostare.

Per quanto riguarda il design, dal momento che questo oggetto può essere posizionato in uno studio, in salotto, in camera da letto, ecc., è importante sceglierne uno che si addica all'arredamento adottato per l'ambiente circostante. Possiamo sintetizzare dicendo che le lampade in ottone o in ceramica si caratterizzano per un design vintage, mentre quelle in alluminio, in policarbonato o in plexiglass sono più adatte ad uno stile contemporaneo e moderno.