I pulitori a ultrasuoni, conosciuti anche come lavatrici a ultrasuoni, sono macchinari che rimuovono lo sporco e sterilizzano grazie alla tecnologia a ultrasuoni. Servono a pulire gioielli, monete, occhiali, bossoli, attrezzi da laboratorio e dentiere, ma anche a rimuovere il calcare che si forma sul fondo delle macchine del caffè e delle tubazioni.

La pulizia a ultrasuoni si basa su vibrazioni ad alta frequenza che variano fra i 20 kHz e i 40 kHz e dando vita ad un processo chiamato cavitazione. I pulitori possono essere alimentati a batteria o a corrente elettrica.

I pulitori a ultrasuoni si compongono di quattro elementi fissi, che sono uguali in tutti i modelli di pulitori a ultrasuoni in vendita su Amazon o nei negozi autorizzati alla vendita: una struttura isolata contro le vibrazioni, un contenitore pieno di liquido che si può anche riscaldare, un generatore e uno o più trasduttori di ultrasuoni. Quello che può cambiare da modello a modello è la posizione degli ultrasuoni.

All'interno del contenitore per la pulizia può essere aggiunta della semplice acqua o anche dei detergenti specifici, a seconda del tipo di lavaggio che si vuole effettuare. Questo strumento effettua la pulizia degli oggetti in pochi minuti.

I 10 migliori pulitori a ultrasuoni

Per prima cosa, è bene dare uno sguardo ai modelli di pulitori in vendita in questo momento. Per aiutarvi a scegliere, vi proponiamo alcuni tra quelli più venduti, quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo, quelli più richiesti da chi ha bisogno di uno strumento del genere.

iTronics

Il pulitore a ultrasuoni di iTronics ha una vasca da 600 millilitri. Si tratta di un modello del tipo professionale, che permettere di scegliere tra cinque diverse modalità di tempo. Questo modello è perfetto per pulire occhiali, orologi, gioielli e cd. Lavora ad una potenza massima di 50 watt. È provvisto di due anni di garanzia.

Pro: per pulire i cd al meglio, è presente nella confezione un adattatore specifico da inserire nella vasca. Inoltre, la vasca è realizzata in acciaio inossidabile, per consentire il massimo della sterilizzazione.

Contro: data la sua potenza, per rimuovere lo sporco più ostinato, è consigliabile avviare tre cicli.

GT Sonic

GT SONIC è una lavatrice a ultrasuoni pensata per gli occhiali e le protesi dentali. Ha una capacità massima di 750 millimetri. Tramite il display, è possibile regolare manualmente sia la temperatura che il tempo di lavorazione. Inoltre, è possibile impostare la funzione di degassamento, per una pulizia più approfondita.

Pro: grazie alla luce LED è facile tenere sotto controllo il ciclo di lavorazione e sapere esattamente quando è terminato.

Contro: la vaschetta non è estraibile, ma è comunque molto semplice da pulire.

Tacklife MUC02

Tacklife MUC02 è un modello di pulitore a ultrasuoni del tipo professionale. Ha una vasca da 600 millilitri e lavora ad una potenza massima di 35 watt. Grazie alla pulsantiera, è possibile scegliere tra 5 diversi tempi di lavorazione. Ha dimensioni compatte.

Pro: il cesto è facile da rimuovere, per rendere più agevole la pulizia. Inoltre, i tempi di lavorazione tra cui è possibile scegliere sono pensati per rendere il macchinario compatibile alla pulizia di diverse tipologie di oggetti.

Contro: se gli oggetti di cui deve essere effettuata la pulizia sono graffiati, è consigliabile far seguire il ciclo ad una lucidatura.

DK Sonic

DK Sonic mette in vendita un pulitore a ultrasuoni con serbatoio in acciaio inox. Il cestello è compatibile con la pulizia di oggetti di piccole e medie dimensioni, come gioielli, occhiali, protesi, braccialetti, iniettori e rasoi. Un ciclo potrà avere la durata massima di 30 minuti. È possibile attivare la modalità standby e quella di sospensione automatica. Il serbatoio ha una capacità di 700 millilitri,

Pro: nella confezione è presente anche un adattatore per l'introduzione di oggetti di piccole dimensioni. Inoltre, il prodotto è in vendita con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: questo modello è compatibile con la pulizia di tutti i tipi di oggetti, tranne i bossoli.

BuoQua

BuoQua propone un modello di pulitore a ultrasuoni del tipo riscaldante, che lavora ad una potenza massima di 200 watt. Il serbatoio ha una capienza di 6 litri. È possibile selezionare l'intervallo di lavorazione e la temperatura manualmente. La valvola di controllo del flusso migliora il livello della pulizia.

Pro: il livello di tecnologia di questo modello consente di rimuovere anche lo sporco più ostinato e irraggiungibile.

Contro: fino a questo momento, nessun utente ha esposto lamentele su questo prodotto e sulla sua funzionalità.

AEG USR 5659

AEG USR 5659 è una lavatrice a ultrasuoni compatibile con orologi, gioielli, occhiali, dentiere e cd o dvd. Sul display è possibile visualizzare il tempo che manca alla fine del ciclo di lavorazione. Misura 22 x 17,5 x 13 centimetri e lavora ad un massimo di 50 watt.

Pro: date le sue misure, questo apparecchio è facile da riporre senza occupare troppo spazio e anche da trasportare.

Contro: per ottenere una pulizia migliore, è consigliabile non caricare il cestello completamente.

Cadrim

Il pulitore a ultrasuoni di Cadrim è piccolo e ha dimensioni compatte, ma garantisce comunque il massimo dei risultati, anche senza l'aggiunta di detergenti, per evitare di rovinare gli oggetti con le sostanze chimiche. Il serbatoio ha una capienza massima di 600 millilitri. È possibile impostare il timer.

Pro: questa lavatrice riesce a pulire a fondo anche gli oggetti graffiati, senza ripetere più volte i cicli di lavaggio e senza altri passaggi successivi.

Contro: questo macchinario non è perfettamente silenzioso, ma il rumore è comunque sopportabile.

Floureon

Floureon propone un pulitore a ultrasuoni del tipo digitale con un cestello da 2 litri. Il serbatoio è realizzato in acciaio inossidabile. Lo schermo LCD è retroilluminato. Il timer permette di regolare il tempo di lavorazione fino a 99 minuti. Anche la temperatura è regolabile, fino a 80°.

Pro: questo strumento garantisce effettivamente una pulizia efficace e approfondita ed è in vendita con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: alcuni utenti consigliano di assicurarsi che il display sia perfettamente funzionante; in caso contrario, è possibile contattare la casa madre per la sostituzione.

Intey

Intey propone una lavatrice a ultrasuoni multifunzione, con un cestello da 750 millilitri e perfetta per le stoviglie e per i gioielli. È possibile impostare il timer in 5 modalità differenti. È compatibile con tutte le tipologie di detergente. È un modello leggero e facile da manovrare.

Pro: si tratta di un modello dalle dimensioni compatte, ma dalla grande efficacia. Permette di pulire a fondo, rimuovendo anche lo sporco più ostinato.

Contro: la vaschetta non è estraibile, quindi si consiglia di pulirlo facendo particolare attenzione.

Skymen

Il pulitore a ultrasuoni di Skymen ha una vasca realizzata in acciaio inossidabile e con una capienza massima di 800 millilitri. Raggiunge una potenza massima di 35 watt ed è provvista di 18 cicli pre impostati. È coperto da una garanzia della durata di un anno.

Pro: grazie ai piedini antiscivolo, è garantita la stabilità dell'apparecchio durante l'intero ciclo di lavorazione. Inoltre, questo marchio è garanzia di alta qualità.

Contro: date le dimensioni del cestello, risulta complesso pulire gli occhiali. Questo modello è più indicato per la pulizia dei gioielli.

Che cos'è un pulitore a ultrasuoni

Un pulitore a ultrasuoni è uno strumento utilizzato per pulire una vasta gamma di oggetti: principalmente, è utilizzato con le dentiere e i gioielli, ma è molto utile anche con i prodotti industriali.

Ha le sembianze di una lavatrice ed è provvisto di un serbatoio, che viene riempito con acqua e, se necessario, con il detergente specifico in base agli oggetti che si devono pulire.

Come usare il pulitore a ultrasuoni

La lavatrice a ultrasuoni riesce a pulire in profondità diverse tipologie di oggetti, grazie alla generazione di onde ad alta e bassa frequenza; le onde vengono condotte dall'acqua e dai detergenti che vengono associati, attraverso un processo chiamato cavitazione. Gli oggetti da pulire vengono introdotti all’interno del cestello.

Il detergente viene scelto in base al tipo di sporco che deve essere rimosso: la pulizia può essere ottenuta con diversi agenti chimici.

L'alternanza dell'alta e della bassa tensione crea anche un'alternanza di temperatura, fino ad un massimo di 70°: è proprio questo a permettere una pulizia profonda e particolareggiata. Può funzionare a batteria o a corrente elettrica. Nei modelli più tecnologici, la temperatura può essere impostata manualmente.

Una volta attivate le impostazioni, è possibile avviare la pulizia, premendo il pulsante apposito. Il tempo necessario per ultimare la cavitazione varia a seconda dei casi: per saperne di più, basta consultare il libretto di istruzioni. In base alla quantità di sporco da rimuovere, potrebbe essere necessario eseguire più cicli di pulizia per lo stesso oggetto.

Un apparecchio di questo tipo è particolarmente indicato per la pulizia delle dentiere, per le quali è disponibile un detergente apposito. Il lavaggio con il pulitore a ultrasuoni deve comunque sempre essere preceduto da una buona e approfondita spazzolatura.

Utilizzare una lavatrice a ultrasuoni offre numerosi vantaggi: è un macchinario rapido, che agisce in profondità e garantisce una pulizia completa senza alcuna fatica.

Come scegliere il pulitore a ultrasuoni

Per poter scegliere il miglior modello di pulitore a ultrasuoni in vendita, è bene sapere quali sono gli aspetti che bisogna tenere in considerazione al momento dell'acquisto. Tra questi, ci sono la capienza del contenitore, la potenza degli ultrasuoni, la compatibilità con gli oggetti e i comandi disponibili.

Capienza del contenitore

La capienza della vasca dipende dal tipo di oggetto da pulire e dalla sua grandezza. Quella minore raggiunge un massimo di 600 millilitri, quella maggiore supera i 20 litri. Per chi ne deve fare un uso prettamente casalingo, un buon compromesso potrebbe essere quella da 2 litri, non troppo ingombrante, ma comunque abbastanza capiente.

Potenza degli ultrasuoni

La potenza ultrasonica è espressa in Watt ed esprime il grado di pulizia massima che si può raggiungere. I pulitori ad ultrasuoni dai 6 litri in su possono raggiungere potenze ultrasoniche di 200 Watt e più. Per prendere la decisione più giusta, bisogna considerare la grandezza degli oggetti da pulire e il livello di consumi che non si vuole superare.

Timer e temperatura regolabile

Non tutte le lavatrici a ultrasuoni dispongono degli stessi comandi; quelle più tecnologiche permettono di selezionare manualmente il tempo di lavaggio e la temperatura, per poi visualizzarli su un display LED.

Detergenti

Non sempre i pulitori a ultrasuoni sono compatibili con tutti gli agenti chimici e, quindi, con tutti i detergenti. È bene sincerarsi di quali sostanze possono essere introdotte nel modello a propria disposizione, prima di procedere. L'ideale è acquistare un modello versatile, che possa rispondere a tutte le esigenze.

Le soluzioni alcaline sono ideali per la pulizia di acciaio inossidabile, metalli, zinco, stagno, rame e ghisa, ma anche ceramiche, vetro e materiali plastici. Le soluzioni acide sono utilizzate per rimuovere gli ossidi dai metalli. L'acqua deionizzata è utilizzata per la pulizia di tutti i tipi di materiali, metalli, plastica, gomma, vetro e tessuti. Infine, le soluzioni ad alto contenuto caustico sono specifiche per eliminare cere, grassi pesanti, olio, ghisa e acciaio inossidabile.

Questo è tutto quello che c'è da sapere. Se pensate di avere le idee chiare, procedete pure all'acquisto. Se invece siete ancora indecisi, potete confrontare i modelli qui presentati con gli altri pulitori a ultrasuoni presenti su Amazon.