Con una crescita del 10 per cento l'anno, sono sempre più i buddisti in Italia e una delle comunità più ricca si trova a Milano. É qui che infatti ha inaugurato il 27 ottobre 2014 il Centro Culturale Kaikan, il più grande centro di culto in Europa della Soka Gakkai, organizzazione che riunisce i seguaci del Buddismo insegnato da Nichiren Daishonin, maestro giapponese del XXIII secolo: Italia, è boom di buddisti: 18 mila metri quadri per un centro di studi, educazione, meditazione e dialogo.

Così a Corsico, sul Naviglio Grande, dopo anni di degrado, il vecchio edificio Cascina Guardia di Sopra torna a nuova vita. Il Complesso “Kaikan”, progettato dell'architetto Giampiero Peia, è realizzato dalla ristrutturazione di questa importante struttura storica monumentale con la costruzione di un nuovo edificio per il centro congressi principale all’interno di un grande giardino lungo il canale d’acqua. “Cascina Guardia di Sopra” era un antico complesso monumentale agricolo lungo una strada antica sulle rive di un ruscello artificiale. Il flusso è una parte della rete dei canali progettati da “Leonardo da Vinci” a Milano. Il centro congressi funziona anche come sala civica per i cittadini e come tempio per la Comunità locale buddista. Il maestoso Kaikan prende il nome di Centro Culturale Ikeda per la pace e avrà come obiettivo principale quello di trasmettere una cultura di pace. L'edificio moderno è coperto da una seconda pelle di color rame dorato, finitura che assicura l’isolamento termico ed elettromagnetico. Il daimoku Nam myoho renge kyo risuona nel kaikan tra centinaia di fedeli e l'acustica è perfetta.

Per la sua forma il nuovo Centro culturale Ikeda richiama l'immagine della carpa d'oro che guizza dall'acqua, simbolo dell'illuminazione di Buddha. L’edificio più grande di nuova costruzione è circondato da un grande stagno d’acqua dandogli anche un riferimento simbolico di un petalo di loto. Un progetto imponente per il quale la Soka Gakkai ha investito circa 10 milioni di euro, senza considerare l’acquisizione dell’area rilevata dal Comune di Corsico per 4 milioni e 600 mila euro. In Italia la Soka Gakkai è arrivata negli anni Sessanta ma già con una lunga storia alle spalle. La Comunità oggi conta più di 70000 iscritti in Italia, tra cui Roberto Baggio e Sabina Guzzanti, nel 98% dei casi si tratta di italiani che hanno abbracciato il credo di Nichiren Daishonin, ma siamo certi che il nuovo Kaikan richiamerà ancora più fedeli.