136 CONDIVISIONI
25 Febbraio 2019
18:13

Milano, inaugura la XXII Triennale, la più importante mostra internazionale di design

Intitolata “Broken Nature: Design Takes on Human Survival”, la XII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano apre al pubblico il 1° marzo 2019 e resterà aperta fino al 1° settembre 2019. L’esposizione tematica, la più importante del mondo del design, è un’indagine sul rapporto tra uomo e natura nel corso degli anni fino ad oggi.
A cura di Clara Salzano
136 CONDIVISIONI
View of the exhibition The Great Animal Orchestra, Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris, 2016 Photographer’s credit: © Luc Boegly
View of the exhibition The Great Animal Orchestra, Fondation Cartier pour l’art contemporain, Paris, 2016 Photographer’s credit: © Luc Boegly

Il 1° marzo 2019 inaugura la XII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano che resterà aperta al pubblico fino al 1° settembre 2019. Il tema è Broken Nature: Design Takes on Human Survival, che rappresenta un’indagine approfondita sui legami tra uomo e ambiente naturale. L’esposizione tematica è curata da Paola Antonelli, Senior Curator del Dipartimento di Architettura e Design e direttrice del reparto Ricerca e Sviluppo al MoMA, insieme ad Ala Tannir, Laura Maeran ed Erica Petrillo. Laura Agnesi e Marco Sammicheli hanno coordinato le Partecipazioni Internazionali: "Il concetto di design ricostituente, che è al centro della XXII Triennale di Milano e della mostra tematica in particolare," spiega Paola Antonelli, "risuona con forza e sensibilità nelle Partecipazioni Internazionali.”

La XXII Triennale di Milano esplora il concetto di design e lo fa analizzando vari progetti di architettura e design sul rapporto tra gli esseri umani e il contesto in cui vivono. La XXII Triennale di Milano eleva il design allo stesso livello della scienza, specialmente quando questo affronta importanti rivoluzioni che coinvolgono gli uomini e i loro comportamenti. I lavori presentati alla XXII Esposizione Internazionale vedono la partecipazione di artisti e designer come Formafantasma con Ore Streams; Neri Oxman & Mediated Matter Group, MIT Media Lab Neri Oxman, architetto e designer, professore al MIT Media Lab; Neri Oxman e del Mediated Matter Group; Sigil Collective Sigil che investiga il rapporto e il coinvolgimento esistente tra gli uccelli, gli umani, il paesaggio e la storia della Siria.

Sebbene un’opportuna preoccupazione per il futuro del nostro pianeta e per le specie che lo popolano non dovrebbe sorprendere, il team di Broken Nature è grato per le risposte entusiaste e coerenti al tema provenienti da tutto il mondo. Il concetto di design ricostituente, che è al centro della XXII Triennale di Milano e della mostra tematica in particolare, risuona con forza e sensibilità nelle Partecipazioni Internazionali. Ci permette di continuare a credere nel potere del design di aiutare i cittadini a comprendere la complessità, valutare i rischi, adattare i comportamenti e chiedere cambiamenti.
Paola Antonelli

Per la prima volta, la Triennale di Milano assegnerà i Bee Awards. Una giuria internazionale si riunirà a Milano il 27 febbraio per selezionare tre Partecipazioni Internazionali che verranno scelte sulla base dell’accuratezza della loro interpretazione del tema e della qualità e rilevanza delle idee proposte. La mostra tematica include alcuni lavori commissionati appositamente per l’occasione e una serie di prestiti. I progetti commissionati proporranno approcci creativi che mirano a correggere il corso autodistruttivo dell’umanità ma anche a pensare in maniera diversa alla nostra relazione con l’ambiente e con tutte le specie presenti sul pianeta, inclusi gli esseri umani. Questi progetti sono in diversi casi la continuazione di un corpo di opere iniziato in precedenza e vogliono incoraggiare i designer a considerare la loro pratica come un’attività a lungo termine.

La Triennale di Milano

La Triennale nasce come Esposizione Internazionale delle Arti Decorative a Monza nel 1923. La manifestazione si sposta a Milano nel 1933, all'interno del Palazzo dell'Arte progettato dall'Architetto Giovanni Muzio. Sotto la guida di figure come Gio Ponti e Mario Sironi si anima il Palazzo dell'Arte, diventato poi la Triennale di Milano. Fin dalle origini, l'Esposizione Internazionale si dedica ad una concezione unitaria di tutte le forme d’arte e di espressione creativa, strettamente collegate alle evoluzioni sociali e allo sviluppo economico. La Triennale del 1933 espose pitture murali di grandi artisti come De Chirico, Sironi, Campigli e Carrà. E la relazione tra la Triennale di Milano e gli artisti si è consolidata nei decenni successivi con l’esposizione delle opere di Fontana, Baj, Martini, Pomodoro, de Chirico, Burri e più recentemente Merz, Paolini e Pistoletto. Nel dopoguerra, in concomitanza con la ricostruzione del paese, la Triennale cominciò ad affrontare il tema del disegno industriale fino ad estendere successivamente i propri settori d’interesse alla moda, al cinema, alla grafica e alla comunicazione audiovisiva.

Ci troviamo in un momento in cui una comunicazione aperta e onesta non solo è necessaria, ma è rivoluzionaria. Quando i governi e la politica sembrano non riuscire più a rispondere ad alcuni bisogni fondamentali della società, siamo spinti a guardare ad altri luoghi, come le istituzioni culturali e creative, per facilitare il confronto e il dialogo. La mia visione è quella di riportare la Triennale alle sue origini, a essere un luogo in cui vengono considerati punti di vista diversi e vengono discussi argomenti controversi.

Stefano Boeri, Presidente

136 CONDIVISIONI
XXII Triennale, Mancuso: le piante sono l'interezza della vita
XXII Triennale, Mancuso: le piante sono l'interezza della vita
32 di askanews
Vico Magistretti in Triennale Milano con una mostra inedita: esposti non solo oggetti di design
Vico Magistretti in Triennale Milano con una mostra inedita: esposti non solo oggetti di design
Perché non puoi perderti la mostra su Carlo Aymonino alla Triennale di Milano
Perché non puoi perderti la mostra su Carlo Aymonino alla Triennale di Milano
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni