È arrivata da Chienes, già intera, l’edicola rivoluzionaria che rappresenta l’evoluzione contemporanea del chiosco di giornali. Si trova a Milano ed è la prima realizzata completamente in legno e sostenibile. La nuova edicola eco-sostenibile firmata Rubner, su progetto di ABC-Architetti Barban Cappellari di Vicenza, è compatta di notte e polifunzionale di giorno.

"Un nuovo modo di intendere l’architettura di una metropoli, un nuovo punto d’incontro e socialità per l’intera comunità.", così gli architetti di ABC-Architetti Barban Cappellari di Vicenza hanno introdotto l’innovativa edicola firmata Rubner Haus, che è stata inaugurata il 1 ottobre 2020 a Milano. "È un omaggio di Rubner Haus in particolare a Omar Decimati, proprietario del vecchio chiosco, e più in generale alla città di Milano quale testimonianza di ripartenza dopo un periodo complesso e come esempio di eccellenza della qualità abitativa a cui l’architettura urbana può tendere a partire dalle strutture di micro-ricettività.", continua l'azienda che ha costruito l'edicola eco-sostenibile.

La prima edicola sostenibile di Milano si ispira alla forma della capanna, quale rifugio primordiale e struttura base dell’architettura. La nuova edicola di Rubner Haus è realizzata interamente in legno. “Oggi si parla molto di rigenerazione urbana quale strumento per restituire alla collettività beni che incidano positivamente sui valori di inclusione sociale e di integrazione – sottolinea Deborah Zani, ceo di Rubner Haus. – L’edicola, che di solito si affaccia su una piazza o un incrocio, è uno degli spazi emblema al centro di scambi e relazioni". Con la crisi dei giornali e della carta stampata molte edicole hanno dovuto chiudere o reinventarsi; tuttavia la pandemia globale ha riportato alla ribalta l’importanza delle micro-attività di quartiere come i chioschi dei giornali. Ecco perché la nuova edicola di Milano è progettata per essere chiusa e compatta di notte; polifunzionale e pratica di giorno, grazie ad alcuni elementi movibili che permettono alla struttura di acquisire la forma iconica a spiovente che migliora lo spazio all’interno dell’abitacolo.