Mirror Fence – Alyson Shotz
in foto: Mirror Fence – Alyson Shotz

Il riflesso sottile dello spazio e le sue mutevoli qualità sono espressi perfettamente nel lavoro di Alyson Shotz. L'artista americana realizza grandi pezzi scultorei concepiti come medium per sperimentare l'ambiente circostante con una rinnovata prospettiva.

Mirror Fence – Alyson Shotz
in foto: Mirror Fence – Alyson Shotz

L'installazione Mirror Fence è un recinto che sembra mimetizzarsi nel paesaggio grazie alla sua superficie a specchio. Il cancello a specchio, come estensione strana e surreale o distorsione dell'ambiente circostante, è esemplificativo dell'approccio creativo di Shotz.

Mirror Fence – Alyson Shotz
in foto: Mirror Fence – Alyson Shotz

Limiti mimetizzabili che sono più difficili da vedere hanno anche però degli svantaggi: i bambini possono farsi male mentre corrono all'aperto, o superfici non ben definite, è risaputo, possono costituire gravi rischi per gli uccelli, che non riescono a vedere da lontano e tendono a schiantarcisi contro. Per fortuna la recinzione di Alyson Shotz è un'opera d'arte commissionata dallo Storm King Art Center di New York che compie proprio un lavoro di riflessione sull'esistenza fisica delle barriere nella realtà.

Mirror Fence – Alyson Shotz
in foto: Mirror Fence – Alyson Shotz