Presto nelle città lo smog non sarà più un problema grazie alle panchine che puliscono l'aria. La prima città italiana a sperimentare i “CityTrees” sarà Modena che, dopo Oslo, Dresda e Honk Hong, avrà i suoi alberi artificiali. I “CityTrees” sono infatti dei pannelli biotecnologici che mangiano lo smog in ambito urbano, rendendo l'aria più pulita. È come se un'intera foresta fosse stata piantata su una superficie di 3,5 metri quadrati. I “CityTrees” servono da arredi urbani per le città e da filtri dell'aria. Modena da lunedì 8 maggio ha adottato i primi pannelli biotecnologici, nell’ambito del progetto europeo “City tree scaler” promosso e finanziato da Climate-Kic.

Cosa sono i CityTrees

I CityTrees sono filtri vegetali, in grado di catturare 240 tonnellate di CO2 e rimuoverle dall'aria circostante. A Modena ne saranno installati sei; il primo “albero cittadino” già si può vedere in viale Verdi. Il progetto europeo “City tree scaler”, ideato e realizzato dalla start up tedesca Green city solutions, è volto a sperimentare arredi urbani biotecnologici che migliorano la qualità dell’aria. I CityTrees sono pannelli creati con l'installazione di muschio e particolari piante che filtrano e abbattono l'inquinamento atmosferico in ambiente urbano. I primi esemplari in Italia sono stati collocati in alcune strade a forte percorrenza del Comune di Modena che si è proposto come partner per la sperimentazione del progetto sull’efficacia dei filtri verdi biotecnologici in città, finanziamento da Climate-Kic, la più grande comunità pubblico-privata a livello europeo che promuove l’innovazione nella sfida ai cambiamenti climatici.

CityTree è la prima soluzione efficace per migliorare l'aria in città. Come filtro dell'aria a base vegetale, il CityTree raffredda l'aria circostante per evaporazione dell'acqua combattendo le isole di calore. Per ogni metro quadrato di parete, il CityTree garantisce una casa per 1682 piante: in questo modo ogni città può godere di un aumento della biodiversità. Ogni elemento rappresenta anche uno spazio verde gradevole in luoghi altamente caotici del contesto urbani. I pannelli, con o senza seduta integrata, forniscono inoltre un ottimo controllo del rumore in città e richiedono solo 8 ore per essere montati o smontati e un minimo di manutenzione.

Come funzionano i Citytrees

Le panchine anti-smog sono realizzate con pannelli autoportanti, lunghi 3 metri, alti 4 e profondi 60 centimetri, che accolgono la vegetazione vascolare in grado di assorbire le polveri sottili, il biossido di azoto e l'ozono, ripulendo l'aria in un contesto urbano. Ogni CityTree può avere sulle città lo stesso effetto di 275 alberi ma senza bisogno di occuparne lo stesso spazio. I pannelli, che possono essere forniti con panchina integrata o solo come pareti vegetali da installare lungo le strade, sono tutti realizzati con un'alta percentuale di materiali riciclabili a lunga durata. Ogni CityTree utilizza un serbatoio incorporato che fornisce acqua e nutrienti al pannello in modo che si possa irrigare autonomamente. Pannelli solari sono inoltre installati sulla struttura in modo da fornire energia che può essere usata per il funzionamento diretto dei CityTrees per essere immagazzinata in apposite batterie.

Il progetto “City tree scaler” a Modena è in fase sperimentale e sarà monitorato per analizzare i reali effetti sulla qualità dell’aria e sulla riduzione dei gas serra. Ogni pannello è fornito di tecnologia integrata per raccogliere, analizzare e visualizzare i dati sullo stato e le prestazioni ambientali del CityTree. Le strade scelte per l'installazione dei Citytrees sono soprannominate a “effetto canyon” perché lunghe, strette e molto trafficate. Saranno alcuni ricercatori di Isac-Cnr a monitorare i risultati della campagna a Modena che sarà attiva fino alla fine del 2018.

La nostra visione è un mondo in cui le persone in città possono vivere in modo sano. Vogliamo creare condizioni di vita che permettano a tutte le persone in tutto il mondo di avere in modo permanente l'aria pulita e fresca da respirare…Stiamo riuscendo nell'obiettivo collegando le capacità naturali delle piante con l'avanguardia della tecnologia Internet le cose in un modo unico. E così diamo un contributo misurabile e sostenibile per lo sviluppo delle città intelligenti e a prova di futuro.

Green city solutions