È sempre più frequente ormai scegliere di vivere in città, in centri urbani densi e pieni di vita, per motivi legati al lavoro, ai divertimenti, alle proprie passioni, agli amici o all'amore; ma spesso accade che pur di seguire le nostre passioni si sacrifichi la comodità e l'atmosfera accogliente di una casa. Trovare appartamenti o case spaziose in città infatti è cosa ardua, a meno che non si voglia spendere un patrimonio. E così siamo pronti a sacrificare un po' di spazio abitativo, luce naturale e semmai anche aria per vivere con tutte le comodità e i servizi che offre la città. Ma da oggi non si deve per forza rinunciare ad una vista più ampia sull'esterno, a spazi più ariosi e luminosi grazie a More Sky, la prima finestra che si può abitare.

Apparentemente può sembrare una comune finestra tradizionale, ma ad un occhio più attento More Sky si mostra in tutta la sua genialità: More Sky è la prima finestra capace di espandere verso l'esterno lo spazio abitativo interno. Ideata dall'architetto argentino Aldana Ferrer Garcia, l'innovativa finestra è stata pensata proprio per migliorare le condizioni abitative delle città garantendo più aria e luce all'interno degli appartamenti. Ideata per gli edifici tipici di Brooklyn, tutte finestre a ritmo serrato tra palazzi stretti e alti, More Sky si adatta in realtà ad ogni tipologia abitativa e ad ogni città densamente abitata. Caratterizzato da una struttura espandibile verso l'esterno, More Sky consente una maggiore visuale del paesaggio circostante. Quando la struttura scivola verso l'esterno, crea una sorta di veranda abitabile, uno spazio temporaneo dove rilassarsi e godere del sollievo visivo, di più luce del sole e dell'aria fresca. More Sky è disponibile in tre differenti modelli (ad angolo, a vasistas superiore o a vasistas inferiore) che creano tutti un angolo accogliente dentro casa.