Non ci si sposterà più a bordo di enormi palazzi galleggianti, dimenticate le gigantesche navi da crociera che inquinano e preparatevi a visitare tutti i posti che desiderate, anche quelli più inaccessibili. MORPHotel è il primo albergo galleggiante in grado di cambiare forma. È progettato come un'enorme colonna vertebrale che si adatta a qualsiasi situazione. A bordo gli ospiti potranno stare in capsule abitative e godere di servizi come teatri, giardini, ristoranti e una piscina. L'hotel può diventare inoltre un prolungamento dei porti cittadini consentendo anche l'accesso ai residenti alle varie strutture d'intrattenimento del MORPHotel.

MORPHotel è stato progettato da un architetto 32enne italo-inglese, Gianluca Santosuosso, che ha sviluppato un nuovo concetto di hotel di lusso: i clienti potranno vivere una vacanza in continuo movimento su un sistema galleggiante in grado di adattarsi al mondo intero grazie alla sua struttura muta-forma. MORPHotels si ispira alla "colonna vertebrale" umana per cui riesce ad adattare la sua forma in base alle condizioni meteo e alla morfologia del sito. Il mare non sarà più un nemico perché la struttura flessibile di MORPHotels è in grado di cambiare in base alle correnti oceaniche. Il normale concetto di nave da crociera è ormai superato: MORPHotels permette di viaggiare a bassa velocità in tutto il mondo (seguendo le correnti marine) così che i turisti possano salire a bordo, o scendere, ovunque l'hotel si trovi.

MORPHotel misura circa un chilometro. Alle estremità sono poste delle capsule trasparenti che contengono le camere, dotate di ogni lusso e comfort; al centro la colonna raccoglie tutti i servizi. Le capsule abitative sono progettate come stanze di vetro situate al livello dell'acqua o come camere di lusso che funzionano come barche indipendenti che possono lasciare la struttura principale ed esplorare le zone che MORPHotel attraverserà durante il suo viaggio costante e lento in tutto il mondo. La struttura vertebrale di MORPHotel rende possibile non solo raggiungere tutte le città portuali, adattandosi morfologicamente al territorio, ma anche comportarsi come un organismo acquatico indipendente, una sorta di porto galleggiante durante le lunghe traversate oceaniche. MORPHotel si comporta inoltre come una struttura completamente autosufficiente grazia alla combinazione di due diverse tecnologie ecocompatibili: pannelli solari sono distribuiti lungo la parte superiore dello scafo; mentre alle due estremità della colonna vertebrale sono inseriti sistemi di produzione di energia che sfruttano il movimento delle onde.