Tutti coloro che hanno visto la ‘Fabbrica di Cioccolato di Willy Wonka', tratto dal libro di Roald Dahl, avranno sognato di trovarsi all'interno del suo ascensore in grado di spostarsi in qualsiasi direzione. Certo, guardando il film, nessuno avrà pensato che fosse qualcosa di realmente possibile, ma solo fantascienza, immaginazione. E se vi dicessi che la fantasia oggi può diventare realtà? La società tedesca ThyssenKrupp ha presentato il progetto del primo sistema di ascensori senza corda al mondo che consentirebbe alle cabine non solo di spostarsi su e giù ma anche lateralmente.

Siamo abituati, da 160 anni (quando fu realizzato il primo ascensore) ad oggi, ad essere trasportati in cabine da piano a piano tramite corde mosse da un motore elettrico e percepire tutti i rumori di questo movimento. L'idea quindi di un ascensore senza cavi che possa spostarsi anche lateralmente può sembrare a molti pura immaginazione ma è il futuro non troppo lontano che vivremo. MULTI è infatti il nuovo ascensore ideato dall'azienda leader nella produzione di meccanismi di trasporto globale, la ThyssenKrupp, che testerà le prime unità del loro sistema senza cavi in una torre a Rottweil, in Germania, pronta per la fine del 2016. Fino ad allora l'azienda esaminerà i prototipi presso la sua sede di Essen.

Utilizzando una tecnologia a magnete, simile al treno Transrapid a lievitazione magnetica, MULTI agisce con un sistema circolare che permette agli ascensori di muoversi verticalmente e orizzontalmente ad una velocità di 5 m/s: ogni 15-30 secondi i passeggeri potranno salire su un ascensore e colmare anche una distanza di 50 metri in poco tempo in un edificio ideale di almeno 300 metri d'altezza. Oltre quindi a velocizzare i trasporti e ridurre i consumi, MULTI farà guadagnare anche più spazio ad un edificio per il vano ascensore grazie alla possibilità di collocare più cabine in uno stesso vano che si sposteranno in diverse direzioni e con un sistema di frenata su più livelli. Il futuro è molto vicino.

https://www.youtube.com/watch?v=KUa8M0H9J5o