Se il 2017 è stato l'anno della grande apertura del Louvre di Abu Dhabi che ha segnato la storia dell'arte e dell'architettura con il primo museo della cultura occidentale in Oriente; dell'inaugurazione dell'Yves Musée Saint Laurent Museum a Marrakesh, dedicato al lavoro dello stilista francese; e del Centro Botin di Santander, disegnato da una delle firme dell'architettura più importanti al mondo, Renzo Piano. Anche il 2018 sarà caratterizzato da tante aperture di importanti musei che cambieranno il modo in cui le persone si relazionano agli spazi culturale.

V & A, Scozia.

La più importante inaugurazione del 2018 è il Victoria & Albert Museum in Scozia. La famosa istituzione londinese ha deciso di espandersi a Dundee, una città della classe operaia a un'ora e mezza da Edimburgo e Glasgow, per realizzare il primo museo del design della Scozia. L'avamposto scozzese del Victoria & Albert Museum è stato progettato dal celebre architetto giapponese Kengo Kuma. Il museo sorge sul lungomare di Dundee, non lontano dalla chiesa parrocchiale di Sant'Andrea. Il primo museo di design in Scozia e l'unico altro museo V & A in qualsiasi parte del mondo, fuori da Londra, sarà dedicato al meglio del design scozzese e del mondo. "La Scozia è una nazione di designer e innovatori, dall'invenzione del tessuto impermeabile di Charles Macintosh, al lavoro pioneristico di Patrick Geddes nel migliorare le condizioni di vita urbana e la creazione di un'urbanistica moderna e la leadership del design di Ian Callum a Jaguar", spiega il V & A, "Tuttavia, la storia dei successi del design scozzese – e la loro capacità di ispirare nuova creatività per il futuro – non è mai stata completamente raccontata". L'apertura del Victoria & Albert Museum di Dundee è prevista per il 15 settembre 2018.

MUŻA, Malta.

MUZA è una parola maltese che sta per "ispirazione" all'Auberge d'Italie di una comunità artistica nazionale. MUŻA (Museo Nazionale di Belle Arti) è anche il nome scelto per il nuovo museo d'arte di Malta, che dopo 42 anni ha chiuso la sede storica a South Street per trasferirsi in una nuova destinazione. Il progetto, a energia verde, è un museo d'arte nazionale-comunitario, il primo del suo genere, sviluppato in un sito storico all'interno della capitale Città di La Valletta; un sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO costruito come una città-fortezza. Il nuovo MUZA sorgerà nell'edificio che un tempo era la sede dei cavalieri italiani dell'Ordine di San Giovanni. L'apertura è prevista proprio durante l'anno in cui Malta sarà capitale europea della cultura.

Royal Alberta Museum, Canada.

Nel cuore del distretto artistico di Edmonton, aprirà il Royal Alberta Museum, il più grande museo del Canada occidentale. Il nuovo edificio, sviluppato su una superficie il doppio della precedente struttura in cui insisteva il museo, ospiterà una ricca collezione sulla storia naturale e umana. Il Royal Alberta Museum accoglierà, oltre agli spazi espositivi, anche una galleria per bambini, una bug room, e una galleria Manitou Stone con mostre temporanee sulla flora delle Montagne Rocciose.

VCU Institute for Contemporary Art, USA.

Progettato dal noto Steven Holl Architects, VCU Institute for Contemporary Art, in Virginia, sarà un nuovo tassello importante aggiunto nel mondo dell'arte mondiale. Il museo ospiterà una lista di mostre dinamiche, spettacoli, film e programmi speciali. L'inaugurazione è prevista per Aprile 2018 con una mostra, "Dichiarazione", che esplorerà il potere dell'arte contemporanea di catalizzare il cambiamento con opere di pittura, scultura, opere multimediali, installazioni site-specific e performance basate sul tempo di artisti emergenti e affermati.

National Comedy Center, New York.

Il National Comedy Center è la prima istituzione culturale senza fini di lucro e un'esperienza di visitatori su scala nazionale dedicata alla commedia. Con più di 50 mostre coinvolgenti, il Centro, celebrerà la commedia in tutte le sue forme, educando e suscitando nei visitatori un apprezzamento per la forma d'arte e i suoi artisti. Una sezione particolare dello spazio espositivo del National Comedy Center sarà dedicata agli archivi di George Carlin e ci sarà anche una "Blue Room" per soli adulti, che esplorerà l'argomento più maturo della forma d'arte e la storia dei tabù culturali.