Il pasto condiviso, inteso come il riunirsi in famiglia o con gli amici o col partner e consumare pietanze preparate con cura, spesso, a causa dei ritmi frenetici di cui tutti siamo schiavi, è diventata un'abitudine dimenticata. La maggior parte delle persone ha relegato il momento del pasto condiviso alle festività comandate o al massimo al week end, mentre il pasto quotidiano è spesso caratterizzato da pietanze veloci e scandito dalle ansie e dalle frustrazioni accumulate durante la giornata. Nell’ultimo decennio chi si occupa di alimentazione e di bambini ha assistito, con non poca preoccupazione, a questo cambio di abitudini nello stile di vita delle famiglie. Lungo il processo che probabilmente ci ha resi più efficienti e veloci, abbiamo perso la gioia di vivere momenti indispensabili durante la giornata, come la capacità di creare un’adeguata atmosfera durante il pasto. Riscoprire l’importanza del mangiare, soprattutto del mangiare insieme è invece fondamentale, anche per creare intimità all'interno della coppia.

Due laureati di design industriale dell'università Tunghai di Taiwan, Hung Lu e Chan, ispirati dalla realtà della cultura culinaria sempre più spesso condizionata dalla tecnologia moderna, hanno progettato Napkin Table: il tavolo portatile per due che permette di mangiare ovunque e in compagnia. L'ingegnoso tavolo può essere ripiegato verso il basso per una dimensione piccola, il che lo rende comodo da portare in giro. La borsa comprende una coppia di cinghie su entrambi i lati che si fissano intorno al collo, proprio come una collana. Ina volta che i due commensali fissano la clip intorno a loro, il tessuto si estende in una superficie rigida ideale per mettere piatti, forchette e bicchieri sopra. Piccole tasche cucite nel tessuto consentono di nascondere vari utensili all'interno, mentre un foro permettere di tenere stabile un bicchiere durante il pasto.

"La comunicazione tecnologica oggi dovrebbe renderci più convincenti nel connetterci con gli altri, in realtà sembra che si abbia una maggiore familiarità con i nostri amici quando ci si siede assieme attorno ad un tavolo da pranzo. Questa conclusione ci ha ispirati per realizzare una nuova esperienza culinaria che può migliorare il rapporto e l'interazione tra le persone quando si mangia".