Sembra una Lamborghini con le sue porte ad apertura verticale e la sua linea sportiva eppure la NCV (Nano Cellulose Vehicle) è la prima automobile fatta di legno. A lanciare l'innovativo progetto è stato il Ministero dell'Ambiente giapponese che ha coinvolto tra 22 università, istituti di ricerca, fornitori automobilistici e altre società giapponesi, tra cui la Toyota, e con la collaborazione dell'Università di Kyoto, che ha esposto il nuovo veicolo allo scorso Motor Show di Tokyo. La NCV utilizza nanofibre di cellulosa (CNF) di origine vegetale che riducono il peso del veicolo e permettono anche un minor uso del carbonio. I CNF sono un quinto del peso dell'acciaio e cinque volte più resistenti, oltre a essere facilmente riciclati a fine vita.

Il progetto NCV è stato lanciato per la prima volta nel 2016. Dopo anni di ricerca sull'applicazione di nanofibre di cellulosa (CNF) di origine vegetale per le automobili, l Ministero dell'Ambiente giapponese ha prodotto la NCV, la prima automobile di legno, cinque volte più leggera dell'acciaio ma molto più resistente. Il materiale fibroso viene estratto da legno. Il Giappone abbonda di foreste di cedri e cipressi che costituiscono una risorsa eccezionale. Il materiale legnoso vengono poi trattate con processi chimici e meccanici per scomporre le fibre di dimensioni nanometriche in una polpa di cellulosa. La cellulosa viene mischiata con resine fuse per creare realizzare nanofibre di cellulosa (CNF). Il materiale ottenuto è di bassissimo peso e elevata resistenza e stabilità, anche sotto fonti di calore.

In Giappone dal 2020 il CNF apparirà nei veicoli di produzione, secondo l'Università di Kyoto. Il materiale di origine naturale verrà usato inizialmente per ridurre il peso delle auto di circa il 10% e quindi per creare le componenti come schede porte e sezioni IP, poi per schienali dei sedili, basi dei sedili e console centrali. Il progetto NCV presenta sia all'interno che all'esterno componenti derivati dal legno, compresi pannelli della carrozzeria, cofano e il pannello del tetto traslucido. L'interno è rifinito in legno intagliato, verniciato e intarsiato con motivi floreali. Anche il processo di produzione del veicolo stesso promette riduzioni di energia e carbonio rispetto alla produzione di materiali automobilistici tradizionali. Il risultato è una supercar senza precedenti, interamente realizzata in legno, che rivoluzionerà il mondo delle automobili.