Elastici a forma di cubo, post-it triangolari, graffette di carta: ecco la nuova collezione di cancelleria della Nendo,  pronta a ribaltare la routine della scrivania. Colori neutri e geometrie essenziali caratterizzano i prodotti innovativi. Lo studio di design giapponese, Nendo, guidato dal canadese Oki Sato, ha sempre uno stile elegante e rigoroso per le sue creazioni  di architettura e grafica, che stimolano la riflessione, e un elenco di clienti di prestigio come Louis Vuitton, Calvin Klein, Camper e Issey Myake.

Photo by Akihiro Yoshida
in foto: Photo by Akihiro Yoshida

Ecco quindi che una normale penna, capovolgendo il cappuccio, diventa una stilo da tablet; un righello acrilico trasparente, con marcatura a dissolvenza dal bianco al nero, risulta facile da usare sia su superfici chiare che scure; graffette di carta facili da rimuovere e possono essere riciclate insieme alla carta (per compensare la debolezza della carta rispetto alle tradizionali graffette metalliche è stato selezionato un tipo di carta ad elevato attrito per una presa più forte); elastici tridimensionali, le cui forme geometriche rendono più facile trovarli in un cassetto e da raccogliere.

Photo by Akihiro Yoshida
in foto: Photo by Akihiro Yoshida

Contenitori di matite e graffette (o altro) sono progettati con una forma a telaio che rende più facile pulire l'interno, si distinguono più visivamente, e quando non in uso, i contenitori possono essere impilati per lo stoccaggio compatto : "Di solito non prendiamo vassoi pieni di penne e graffette per camminare con loro, allora perché i loro contenitori hanno bisogno di fondi? Ci siamo resi conto che in realtà è sufficiente separare le cose per tipo, così questi vassoi desktop per il deposito di oggetti di piccole dimensioni sono fotogrammi anziché contenitori".

Photo by Akihiro Yoshida
in foto: Photo by Akihiro Yoshida

La gamma, prodotta da by | n, sarà in vendita in Giappone da febbraio 2014, con il lancio internazionale previsto per aprile. Nessuno degli elementi configura come essenziale alla vita, ma un po' di stravaganza capricciosa non fa mai male, soprattutto se migliora il morale sul luogo di lavoro.

Photo by Akihiro Yoshida
in foto: Photo by Akihiro Yoshida