New York Apartament 2020. Credit The Whitney Museum of American Art.
in foto: New York Apartament 2020. Credit The Whitney Museum of American Art.

Un appartamento che copre cinque distretti e si estende per una superficie totale di 28 milioni di metri quadrati, si chiama New York Apartment 2020 ed è il progetto degli artisti Sam Lavigne e Tega Brain nato in collaborazione con il Whitney Museum of American Art. New York Apartment 2020 è l'appartamento più grande del mondo con 65.764 camere da letto e 55.588 bagni e si può visitare online.

Sam Lavigne e Tega Brain hanno creato un sito Web che pubblicizza la vendita di New York Apartment 2020, un appartamento fittizio di New York City che copre più di 28 milioni di metri quadrati e attraversa i cinque distretti della città. Il sito è costituito da elenchi immobiliari online reali, che comprendono le più varie offerte di mercato, "dalle più alte e alle basse, vari periodi e stili architettonici, i quartieri e l'accessibilità economica in un unico spazio che crea un enorme appartamento che fornisce un ritratto completo degli spazi abitativi di New York e del mercato immobiliare", si legge sul sito del Whitney Museum. Il sito web si presenta come un annuncio immobiliare standard con un elenco che mostra il prezzo, il numero di letti e bagni e il metraggio, aggiornato settimanalmente in base agli elenchi immobiliari di New York. Gli annunci sono corredati da immagini e video delle stanze, delle caratteristiche e dei servizi.

L'appartamento più grande del mondo è dunque un appartamento fittizio in vendita a New York, che esiste solo come sito web interattivo. Sam Lavigne e Tega Brain hanno raccolto così tanti annunci da poter creare, con le planimetrie, enormi modelli 3D di questi spazi abitativi in ​​una gigantesca collezione di pareti e stanze. In alcune versioni dell'aggregazione, le unità sono disposte su un piano orizzontale, creando una serie quasi infinita di stanze, armadi, bagni e cucine. In altre visualizzazioni, gli appartamenti creano diverse torri verticali in un paesaggio piatto. Altre visualizzazioni offrono configurazioni bizzarre a forma di piramide. Il progetto fa parte dell'iniziativa "The Whitney's Artport", il portale per l'arte su Internet e uno spazio per gallerie online per commissioni di net art e new media art" lanciato nel 2001.