Secondo le più recenti stime, dopo gli incendi che stanno imperversando in Australia dal 7 gennaio 2020, sono oltre 25,5 milioni gli acri distrutti, che equivale circa al territorio dell'intera Corea del Sud, e oltre un miliardo di animali hanno perso la vita. Pare che oltre la metà dei koala australiani sia morta, insieme ad uccelli, canguri, insetti e altri animali selvatici. Così a New York hanno iniziato ad apparire teneri koala di peluche in ogni dove. L'iniziativa si chiama "Koala di NYC" ed è stata promossa per sensibilizzare l'opinione pubblica e raccogliere fondo a favore dell'Australia colpita dagli incendi.

📍Dumbo Brooklyn Bridge 🐨 Help the koalas today, link in bio.

A post shared by Koalas of NYC (@koalasofnyc) on

Koala di New York è stato creato dall'agenzia Cummins & Partners, fondata a Melbourne, in Australia, con oltre il 50% degli uffici a New York. La raccolta fondi avviata dal progetto è stata avviata lo scorso venerdì e si era posto l'obiettivo  di raccolta fondi da $ 10.000 da destinare a WIRES (Wildlife Information Rescue and Education Service), la più grande organizzazione benefica per il salvataggio e la riabilitazione della fauna selvatica in Australia. A meno di una settimana l'obiettivo è stato raggiunto e anche superato. L'iniziativa "Koala di NYC" sta facendo il giro del mondo grazie alle foto dei koala peluche che stanno invadendo la città. I teneri koala stano apprendo ovunque a New York, sui pali della luce, sui ponti, alberi, nei taxi o sui monumenti.

Da Central Park al Ponte di Brooklyn, da Union Square a Times Square, ogni luogo simbolo di New York è stato conquistato dai teneri peluche di Koala di NYC. I koala sono stati avvistati anche a FDNY Engine 7, Ladder 1, Battalion 1 dove si trova la stazione dei pompieri FDNY che sono arrivati in Australia per combattere le fiamme. Ogni Koala è accompagnato da un biglietto che reca un messaggio e un codice QR che indirizza i passanti alla pagina Koala di New York Gofundme,   da cui è possibile fare una donazione a favore di WIRES per il salvataggio e la riabilitazione della fauna selvatica in Australia.