Rendering by Gabellini Sheppard Associates
in foto: Rendering by Gabellini Sheppard Associates

Per chi visita New York uno degli spazi pubblici più iconici è senza dubbio la Rockefeller Plaza. Soprattutto nel periodo natalizio lo spazio urbano davanti al Rockefeller Center dona una delle immagini simbolo di New York con la posta di pattinaggio, le luminarie e la magia delle feste. Presto quella stessa piazza potrebbe non essere più la stessa perché di recente Tishman Speyer, proprietario del Rockefeller Center, ha presentato un piano per rinnovare alcuni aspetti della Rockefeller Plaza. Il progetto presentato presso la Landmark Preservation Commission è stato realizzato dallo studio Gabellini Sheppard Associates e prevede nuovi giardini, specchi d'acqua, scale e ascensori che sono volti a migliorare la circolazione pedonale e la vivibilità della piazza.

Le immagini condivise mostrano una Rockefeller Plaza rivoluzionata: il progetto di Gabellini Sheppard Associates prevede ristrutturazioni estetiche delle facciate dei negozi al piano terra, nuove fioriere in pietra e verde che circonda la piazza principale e i giardini adiacenti, lo spostamento del monumento del "Credo" di John D. Rockefeller Jr. lontano dal bordo della piazza ai Giardini della Manica nel tentativo di migliorare la circolazione pedonale. Il piano prevede anche una risistemazione dei livelli interrati della piazza, nei livelli di vendita al dettaglio e nelle sale da pranzo di livello inferiore. Ciò comporta il rinnovamento delle scale che portano dalla piazza sotterranea alle aree del piano terra, l'ampliamento delle aree di seduta e l'installazione di ringhiere rimovibili in vetro e metallo durante i mesi invernali per fungere da barriera per la pista di pattinaggio stagionale.

Rendering by Gabellini Sheppard Associates
in foto: Rendering by Gabellini Sheppard Associates

Il progetto è stato presentato al Community Board 5 di Manhattan che ha approvato la proposta con alcune modifiche. "I cambiamenti proposti sono ben ponderati e dimostrano una chiara connessione con il design storico della piazza, mentre allo stesso tempo sono in grado di funzionare ai nostri giorni", ha affermato il Consiglio dei Distretti Storici in una nota. La Landmark Preservation Commission ha programmato una seconda sessione di analisi durante la quale prenderà una decisione finale sulle modifiche. Gli altri cambiamenti proposti su cui si sta discutendo includono l'illuminazione delle aste della bandiera, l'aggiunta di più verde nel complesso, lo spostamento delle statue "Gioventù" e "Fanciulla" su entrambi i lati della statua di "Prometeo" (la loro posizione originale) e l'ampliamento delle vetrine affacciate sulla piazza. Il piano anche la sostituzione degli ascensori a gabbia di bronzo della piazza (che erano stati installati a metà degli anni Ottanta) con quelli di vetro che sembra essere il principale punto contestato del nuovo progetto.