A Manhattan c'è una vera e propria ossessione per l'esibizione, da sempre. Era inevitabile dunque che il grattacielo più lungo del mondo sorgesse proprio a New York. Si chiama The Big Bend e raggiunge un'altezza di 600 metri da terra che, rispetto ad altri grattacieli nel mondo, non sembra essere una grande eccezione. La sua particolarità sta però nella forma ad U che deve essere vista come l'unione di due grattacieli attraverso un arco: è per questo che l'edificio misura complessivamente 1200 metri, risultando il più lungo al mondo. Il progetto è stato proposto da Oiio Studio che intende realizzarlo nella 57esima strada, accanto al One57 che è famoso per essere il grattacielo più stretto di New York.

Le leggi urbanistiche di New York City hanno creato un insieme peculiare di trucchi attraverso cui gli sviluppatori cercano di massimizzare l'altezza delle loro proprietà al fine di infondere con l'aumento in altezza il prestigio di una struttura. Ma cosa succede se sostituiamo l'altezza con la lunghezza? Se riusciamo a piegare la nostra struttura, invece di piegare le regole urbanistiche di New York saremmo stati in grado di creare uno degli edifici più prestigiosi di Manhattan: l'edificio più lungo al mondo. Il Big Bend può diventare una soluzione architettonica modesta alle limitazioni di altezza di Manhattan.

Oiio Studio

Non ci sono limiti alla sperimentazione architettonica. Il nuovo Big Bend avrà una particolare forma ad U che supera le leggi urbanistiche di New York che impongono dei limiti di altezza per Manhattan. Il grattacielo riuscirà infatti ad ottimizzare al meglio il terreno di edificazione sfruttando la lunghezza al posto dell'altezza. il progetto sarà caratterizzato da un sistema di ascensori in grado di spostarsi lungo la curva della U, in orizzontale e in modo continuo. È come se due edifici verticali venissero uniti da un arco su cui si possono muovere gli ascensori grazie alle nuove tecnologie di spostamento.

Se The Big Bend venisse costruito, supererebbe il record del Burj Khalifa di Dubai che oggi rappresenta l'edificio più alto del mondo. Questo perché il progetto di The Big Bend prevede un'unica soluzione di continuità architettonica nella forma ad U, con facciate completamente vetrate. La soluzione sembra essere fornita proprio da un innovativo sistema di traccia di cambio degli ascensori che verrebbero installati all'interno della struttura. Al momento il progetto dell'Oiio Studio è ancora solo in fase di proposta ma il fondatore dell'azienda assicura di aver riscontrato molto interesse da varie società di investimento e di star lavorando affinché The Big Bend prenda vita.