Voll–Arkitekter–Ricardo
in foto: Voll–Arkitekter–Ricardo

"Abbiamo tutta la responsabilità di trovare nuovi modi di pensare. E non solo pensando, ma effettivamente facendo. Mjøstårnet è la prima volta nella storia che qualcosa di simile è stato costruito su questa scala. È anche la prima volta nella storia che i materiali e le competenze sono stati reperiti localmente.", così lo studio Voll Arkitekter presenta il suo progetto da record. Si tratta di Mjøstårnet, il grattacielo in legno più alto del mondo. Si trova a Brumunddal, una piccola città di 10.000 abitanti a circa un'ora e mezza a nord di Oslo.

Il progetto

Mjøstårnet, conosciuto anche come Mjøsa Tower, letteralmente “la torre del lago Mjøsa”, è una vera rivoluzione per l'architettura di grattacieli. Il nome "Mjøstårnet" in norvegese significa proprio "La torre del lago Mjøsa" che è il lago più grande della Norvegia. Il progetto dello studio Voll Arkitekter è la dimostrazione che gli edifici alti possono essere costruiti utilizzando risorse e materiali sostenibili. Mjøstårnet è un grattacielo unico al mondo, per il suo design e per l'uso rivoluzionario del legname nella costruzione e nel rivestimento della torre. È riconosciuto dal CTBU come l'edificio in legno più alto del mondo.

L'organizzazione

Con i suoi 85,4 metri di altezza, Mjøstårnet è una moderna torre ad uso misto, di 18 piani con spazi destinati non solo ai residenti ma anche agli altri cittadini e ai visitatori. Con un ingombro di soli 17m di larghezza e 37,5m di lunghezza, ogni piano ha una superficie di circa 640 m2. Il piano terra è pubblico, con hall, reception e ristorante. Inoltre, al piano terra è presente un bagno pubblico adiacente con due piscine lunghe 25 metri. Il secondo livello è riservato alle sale riunioni e alle strutture tecniche affittabili. I cinque piani successivi sono spazi per uffici. Mjøstårnet accoglie inoltre il Wood Hotel con 72 camere d'albergo, 18 su ogni piano dal 8° all'11°. Poi ci sono 33 residenze nel progetto, che vanno da 50m2 a 180m2. 6 appartamenti per ogni piano dal 12° al 16° piano. Al 17° piano ci sono altri due appartamenti privati insieme a una sala eventi, utilizzata per matrimoni, celebrazioni e conferenze più grandi. All'ultimo piano c'è un attico e una terrazza panoramica pubblica.

La struttura

Il grattacielo è costruito con una struttura principale di capriate in legno lamellare che gestiscono le forze globali in direzione orizzontale e verticale e conferiscono all'edificio la necessaria rigidità. Pareti CLT sono state introdotte per sorreggere il carico secondario di tre ascensori e due scale. L'involucro dell'edificio è costituito da grandi elementi prefabbricati di facciata ancorati alle struttura in legno e isolati. Il rivestimento è realizzato in pino ignifugo. "Tutto è iniziato come un'idea folle; un desiderio di mostrare ciò che è possibile costruire usando il legno. L'idea è cresciuta fino a fare di Mjøstårnet l'edificio in legno più alto del mondo.”, afferma il CEO Morten Kristiansen di Moelven Industrier ASA., “Vogliamo creare un futuro sostenibile usando il legno. Moelven sta raccogliendo una risorsa rinnovabile e per ogni albero abbattuto ne vengono piantati almeno due nuovi. Il progetto Mjøstårnet è un'altra prova di ciò che è possibile costruire con il legno e speriamo che questo edificio ispirerà gli altri a scegliere soluzioni più sostenibili e rispettose del clima negli anni a venire".