TL-ARTRichard-Meier

La Fondazione Bisazza per il Design e l'Architettura Contemporanea comunica che per esigenze organizzative è stato necessario posticipare a venerdì 17 maggio l'apertura al pubblico della mostra “Richard Meier. Architettura e Design”, mentre rimane invariata la data di chiusura, domenica 28 Luglio 2013. In data giovedì 16 maggio 2013, Richard Meier verrà appositamente a Vicenza dagli Stati Uniti per tenere una lecture presso il Teatro Olimpico, oltre poi ad essere presente all'inaugurazione della mostra.

Entrambi gli eventi saranno solo su invito. La mostra, dal titolo “Richard Meier. Architettura e Design”, sarà organizzata dalla Fondazione Bisazza in collaborazione con lo Studio Meier e includerà alcuni dei lavori più emblematici del famoso architetto americano. I progetti presentati nell'ambito dell'esposizione metteranno in luce per la prima volta in Italia la sua filosofia del design, con esempi delle diverse tipologie di lavoro da lui affrontate. La retrospettiva includerà una selezione di modelli, bozzetti originali, rendering, fotografie e prodotti di design meno conosciuti come alcune collezioni per la tavola. Alcuni tra i progetti più noti presentati in mostra saranno: Smith House nel Connecticut, Getty Center a Los Angeles, la Neugebauer Residence in Florida e la Chiesa del Giubileo a Roma. Altri progetti in mostra sono famose realizzazioni quali le Perry Street Towers, l'High Museum of Art ad Atlanta, il Museo Ara Pacis di Roma e il Museo Arp a Rolandseck in Germania, completato di recente. In aggiunta a quest'ampia selezione, verranno presentati alcuni progetti come le proposte per il World Trade Center Memorial, il New York Avery Fisher Hall e la Bibliothèque Nationale in Francia. Oltre alla presentazione dei progetti, è stata commissionata un'installazione site-specific progettata appositamente dall'architetto americano, che andrà ad arricchire la Collezione Permanente della Fondazione Bisazza. Il progetto, dal titolo Internal Time, è un giardino geometrico, un bosco stilizzato di possenti elementi verticali in mosaico bianco in cui perdersi e in cui un unico modulo orizzontale accoglie una seduta dedicata alla meditazione.