lv (1)

Negli ultimi anni moltissime case di moda si stanno dando al design del prodotto collaborando con giovanissimi designer di talento. Anche Louis Vuitton cede a questo trend con la sua collezione Objects Nomades, quindici oggetti di design che hanno come tema "il viaggio", la partenza, l'arrivo e tutta la poesia di oggetti in pelle che accompagnano delicatamente e con stile il percorso.

La collezione è stata presentata in anteprima a dicembre durante il Design Miami, ad Aprile in occasione del Salone Internazionale del Mobile tutti i pezzi saranno esposti nella boutique Vitton di via Montenapoleone, a Milano. Uno scrittoio per chi al piacere di scrivere non sa rinunciare, ma anche una fiaccola ispirata alle passate Olimpiadi e pezzi ironici come “gli occhiali da sonno” di Constance Guisset che ha anche firmato un cuscino da collo per “farsi strada nei propri sogni”. Risultati diversi che riflettono sul tema del viaggio,  traducendolo pezzi unici di design, riconoscibili e riconosciuti, "che riescono ad emozionare" come hanno affermato gli architetti dello studio Atelier Oï, che hanno disegnato lo sgabello-origami e un’amaca in pelle intrecciata, da arrotolare su se stessa quando non si utilizza.

barber-osgerby-louis-vuitton

Objets Nomades comprende anche un pezzo in tiratura super limitata (solo 12 pezzi) disegnata da Fernando e Humberto Campana, un armadio da viaggio, che conquista al primo sguardo, realizzato con i ritagli di pelle provenienti dai laboratori Louis Vuitton, impossibile non pensare e trovare un parallelo con i luogo di origine dei due designer brasiliani, una festa di frange e colori che riportano inevitabilmente al calore sudamericano. Una collezione tra moda e design, tra recupero e voglia di nuove avventure.

Louis Vuitton_02