22 Luglio 2021
13:36

I migliori alloggi d’Italia in cui rigenerarsi prima delle Olimpiadi secondo Veronica Yoko Plebani

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono ormai alle porte e la campionessa paraolimpica Veronica Yoko Plebani suggerisce una serie di luoghi ed esperienze per arrivare alle gare rilassati e carichi di motivazione. Dalla Sicilia (la sua meta del cuore) alla Toscana, passando per l’Umbria e la Sardegna, ecco i migliori alloggi dove rigenerarsi.
A cura di Clara Salzano

Sono 207 nazioni le nazioni che parteciperanno alle Olimpiadi Tokyo 2020 ormai prossime. Tutti gli atleti, olimpici e paraolimpici, si stanno preparando per affrontare al meglio le competizioni.  Questi giorni sono tuttavia il risultato di mesi, anni di allenamento in cui trovare il proprio posto nel mondo, in cui rigenerarsi e ricaricarsi, è fondamentale per dare sempre di più. È ciò che racconta Veronica Yoko Plebani, una dei 304 atleti italiani che gareggeranno ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Classe 199, canoista e snowboarder bresciana nelle gare paraolimpiche, Veronica è dal contatto con la natura che ha tratto nei mesi precedenti alle gare la giusta motivazione. Ecco perché la campionessa paraolimpica suggerisce una serie di luoghi in cui rigenerarsi per arrivare alle gare rilassati.

Veronica Yoko Plebani ©AugustoBizzi
Veronica Yoko Plebani ©AugustoBizzi

Dalla Sicilia alla Toscana, passando per l’Umbria e la Sardegna, la serie di alloggi indicati da Veronica Yoko Plebani per rigenerarsi sono veri e propri paratisi terrestri a portata di Airbnb. Denominatore comune a tutti gli indirizzi è la totale immersione nella natura più sublime dell'Italia perché “restare a contatto con l’ambiente è fondamentale per sentirsi al 100%”, racconta Veronica, che aggiunge “cerco sempre di scegliere case immerse nella verde, magari alloggi unici e isolati che valorizzano il contatto con il territorio circostante”, spiega Veronica che, per gli sportivi che volessero seguire il suo consiglio, ha creato la sua personale wishlist di alloggi Airbnbin Italia ideali per fare il pieno di energia prima della partenza per il Giappone, ma anche per rilassarsi al ritorno. La campionessa poi aggiunge “cerco sempre di scegliere case immerse nel verde, magari alloggi unici e isolati che valorizzano il contatto con il territorio circostante”.

Il posto del cuore di Veronica Yoko Plebani è la Sicilia. Qui si può scegliere di svegliarsi in una casa sull’albero a Cefalù con terrazza privata e godere del contatto con natura più selvaggia. Dai rami basta scendere poi qualche scala per raggiungere il mare e rilassarsi al sole. Alicudi è la più occidentale e selvaggia delle Eolie, un luogo rimasto incontaminato, dove Veronica ama tuffarsi e nuotare, lei che è specializzata anche in paratriathlon. Per chi preferisce la natura incontaminata dell'entroterra siciliano, Rimaniamo in Sicilia, può approfittare di una delle escursioni che parte da Siracusa verso la riserva naturale Pantalica, Patrimonio UNESCO. Salendo verso nord si può dormire sotto un cielo stellato della Toscana in un cottage alle porte di Firenze dove la stanza ha un letto liberty e un'amaca immersi tra gli ulivi, per stare a tu per tu con la natura giorno e la notte. Passando tra antichi sentieri che si snodano tra boschi abitati da caprioli, volpi e altri animali selvatici in Valchiusella, si arriva fino al Friuli Venezia Giulia dove, affacciata sulla Laguna di Marano, si cela una piccola casa mobile autosufficiente che gode di tutti i comfort nella natura più incontrastata.

Veronica Yoko Plebani ©GiovanniFilippi
Veronica Yoko Plebani ©GiovanniFilippi
I migliori alloggi di design ecosostenibile al mondo
I migliori alloggi di design ecosostenibile al mondo
A Milano apre la prima mostra di Crypto Arte d'Italia
A Milano apre la prima mostra di Crypto Arte d'Italia
A Napoli impiantato il primo cuore bioartificiale totale d'Europa: "Un salto nel futuro"
A Napoli impiantato il primo cuore bioartificiale totale d'Europa: "Un salto nel futuro"
1.638.801 di Gaia Martignetti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni