L'architettura di container è ormai una realtà consolidata in tuto il mondo. Si realizzano case, uffici, alberghi e molto altro ancora. Un'architettura di container ha molti vantaggi, prima di tutto il costo basso di approviggionamento. Ecco perché sempre più persone stanno scegliendo di vivere in case di container. E vedendo la Pacific Harbour creata dall'azienda Handcrafted Movement non si stenta neppure a capire perché. Questa piccola abitazione ricavata in un container è dotata di ogni comfort. Comprende una camera da letto, un salotto, una cucina, un bagno accessoriato e soprattutto ha un costo di 86.000 dollari.

Costruita su un rimorchio Iron Eagle a triplo asse, la Pacific Harbour è una piccola casa ricavata dentro ad un container che non manca davvero di nulla. L'abitazione misura appena 18 metri quadri ma è dotata di ogni comfort. All'interno c'è lo spazio per una zona flessibile al piano di sotto con camera da letto che può essere trasformata in un ufficio, un soppalco sul retro con letto matrimoniale king size, una cucina dotata di elettrodomestici in acciaio inossidabile, un salotto con sala da pranzo, un bagno con wc e doccia e c'è persino un sistema Mini Split (aria condizionata / riscaldamento) per la massima vivibilità dello spazio. Gli interni sono curati con materiali di qualità e caldi come il legno di pino che creano un'atmosfera accogliente. Le numerose finestre forniscono grande ariosità e luminosità agli interni.

Vivere in un container può essere la scelta ideale per i millennials. Si assiste infatti ad un concentramento della popolazione nei grandi centri urbani con il conseguente alzarsi dei prezzi immobiliari alle stelle. Il costo della vita nelle grandi metropoli diventa sempre più caro e inaccessibile spesso ai giovani che si affacciano da poco al mondo del lavoro. Una casa piccola ma dotata di ogni comfort, con un ottimo rapporto tra budget e qualità, come la Pacific Harbour può essere la soluzione per molti.