Ella & Pitr sono un duo di street artist francesi famosi per i loro murales di grandi dimensioni in contesti urbani complessi. Di recente i due artisti hanno realizzato a Parigi il murale più grande del mondo. Si intitola "Quel temps fera-t-il demain" (Che tempi ci attendono domani) e raffigura un'anziana donna pensierosa con in testa, al posto di una nuvoletta, un sacchetto di plastica.

L'emergenza rifiuti è un tema che preoccupa il mondo intero. L'ultimo murale di Ella & Pitr a Parigi, il più grande del mondo con una superficie di 25.000 metri quadrati, è una denuncia di un problema che sta diventando sempre più pericoloso. Il "Quel temps fera-t-il demain" supera l'ultimo record mondiale, sempre ad opera del duo di street artist francesi, che era stato raggiunto nel 2015 in Norvegia. La nuova opera è la gigantesca immagine di un'anziana donna assonnata, mentre guarda le migliaia di automobili che passano sulla Périphérique Parisien adiacente, e sulla cui testa volteggia un sacchetto di plastica. L'immagine e il titolo del murale fungono da promemoria simbolico per le nuove generazioni.

"Quel temps fera-t-il demain" è realizzato sul tetto del padiglione 7 del Parc des Expos di Parigi e può essere visto nella sua interezza solo dall'alto sorvolando la zona di realizzazione dell'enorme murale. Ella & Pitr sono riusciti ad ottenere la gigantesca "tela" per il loro murale grazie all'associazione Art en ville, che mette in contatto gli artisti con i proprietari e gestori di edifici con pareti inutilizzate di grandi dimensioni. Il murale realizzato è così grande che sembra quasi giocare con la  Périphérique Parisien adiacente. Il duo di street artist francesi ha impiegato otto giorni di lavoro con bombolette spray di acrilico diluito per completare l'enorme murale: "Questo lavoro invita a molte riflessioni sulla follia urbana, l'eterna giovinezza, la solitudine in città, l'ambiente, la velocità, la saggezza…".