Parigi è sicuramente una delle città più belle e romantiche del mondo ma presto potrebbe candidarsi ad essere anche una delle città più verdi del mondo. Una nuova legge approvata dal consiglio comunale permette a tutti i cittadini di avere un proprio giardino urbano. Parigi non solo autorizza, dunque, ma incoraggia i propri cittadini a piantare e mantenere i propri orti urbani. La proposta di legge è stata ideata inseguito alla dichiarazione del sindaco Hidalgo di introdurre a Parigi 100 ettari di spazio verde entro il 2020. Tutti i tetti, le facciate o i cortili di Parigi potranno essere "vegetalizzati". Per tre anni i cittadini potranno ricevere dei permessi, rinnovabili, che permetteranno loro di piantare qualsiasi cosa, dalle piante, ai fiori fino agli alberi di frutta e alla verdura. possono e saranno vegetazione, una terza sarà dedicata alla agricoltura urbana.

Rue Chanoinesse, Ile de la Cité, Parigi
in foto: Rue Chanoinesse, Ile de la Cité, Parigi

La nuova legge di Parigi spinge i cittadini ad essere creativi: non solo piante da vaso e fiori saranno consentiti in città ma i parigini potranno piantare le proprie pareti vegetali e i giardini pensili sui palazzi o acquisire alcuni spazi pubblici da adibire ad orti urbani. Dopo aver ricevuto uno specifico permesso, i cittadini-giardinieri potranno coltivare le piante sulle pareti, in scatole, sui tetti, sotto gli alberi o sulle recinzioni; potranno coltivare verde di fronte alle proprie case o uffici; potranno crescere fiori, ortaggi e frutta, purché entro i limiti della città. L'obiettivo entro il 2010 di Anne Hidalgo è proprio quello di creare 100 ettari di pareti vegetali e tetti verdi, con un terzo del verde urbano dedicato all'agricoltura.

Per estendere il verde in tutta Parigi bisognerà seguire alcune linee guida: la flora dovrà essere coltivata con metodi sostenibili; non potranno essere usati pesticidi; si dovrà promuovere la biodiversità e il verde scelto dovrà essere finalizzato a migliorare l'estetica della città. I cittadini potranno essere "giardinieri dello spazio pubblico parigino" con la nuova legge: i permessi verrano rilasciati entro un mese e avranno validità di tre anni, poi rinnovabili. L'amministrazione comunale fornirà un kit di giardinaggio, compreso di semi e terriccio. Ai residenti verrà richiesto di firmare una "Carta di vegetalizzazione" di Parigi con la quale si impegnano a piantare nuovi orti e giardini in città, a farli crescere e prendersene cura. Fra dieci anni Parigi potrebbe essere una delle città più verdi del mondo.

Bld de Charonne, 20e arrondissement, Parigi (© Christophe Noël et Jean–Pierre Viguié / Mairie de Paris)
in foto: Bld de Charonne, 20e arrondissement, Parigi (© Christophe Noël et Jean–Pierre Viguié / Mairie de Paris)