in foto: © RPBW, ph. Sergio Grazia

Costruito nel XVII arrondissement, al confine settentrionale di Parigi, il nuovo Palais de Justice progettato da Renzo Piano Building Workshop comprende al suo interno varie strutture che prima erano dislocate in varie zone della capitale, diventando il più grande complesso di tribunali in Europa. Il nuovo Tribunale di Parigi, un edificio a forma di torre piramidale con quattro differenti volumi sovrapposti di dimensioni decrescenti, si candida già a diventare un nuovo simbolo della città con la sua altezza di 160 metri, seconda solo alla Tour Montparnasse (210 metri di altezza).

Sottile e trasparente, il Palais de Justice di Parigi sorge nella nuova zona di sviluppo urbano di Clichy-Batignolles dopo anni di polemiche e attese. Il progetto, firmato da Renzo Piano, era stato fortemente voluto dal presidente Nicolas Sarkozy nel 2009 per concentrare vari servizi nel centro di Parigi, tra cui il tribunale regionale, il tribunale di polizia e i tribunali distrettuali. L'edificio, caratterizzato dai diversi volumi decrescenti, dialoga perfettamente con il contesto urbano: il primo livello, lungo e bass, si adatta alle proporzioni della Parigi di Haussmann; gli altri tre volumi a gradoni, ciascuno di circa dieci piani, consente di ottenere una struttura aperta, luminosa e con grandi terrazze verdi sul tetto che addolciscono l'austerità del Tribunale.

Si accede al Tribunale attraverso una piazza di 6.000 metri quadrati, creata sull'Avenue de la Porte-de-Clichy, che conduce al piano terra dell'edificio. Il primo volume del Palazzo, il più alto (27 metri), è caratterizzato da un grande atrio visibile dall'esterno grazie alla facciata vetrata che inonda lo spazio interno di luce naturale. La torre, nel suo lato corto, misura appena 35 metri così da rafforzare il messaggio di apertura e di trasparenza del progetto. Sui lati lunghi dell'edificio è invece collocata una striscia verticale che comprende gli ascensori da cui è possibile ammirare una veduta spettacolare su Parigi.

Dal piano terra, un enorme spazio a tutta altezza, suddiviso in tre diversi atri, si può vedere la successione dei piani superiore e la struttura trasparente e luminosa dell'intero edificio. Ai livelli successivi sono collocate le 90 aule di tribunale, illuminate nella maggior parte dei casi da luce naturale analizzata. Tra i vari piani dell'edificio ci si sposta con collegamenti verticali ed orizzontali in modo molto rapido. Tutti gli uffici e le sale riunioni sono poi posti negli tre volumi decrescenti: nel secondo ci sono gli uffici dei magistrati, nel terzo degli uffici della procura, e il quarto e ultimo volume ospita i giudici presidenti. Le terrazze, poste su diversi piani, forniscono dei luoghi di riflessione e di confronto tra le varie professionalità che ogni giorno frequentano il Tribunale.