13 Maggio 2021
14:09

Piscine sul tetto e orti verticali: ecco dove tutti vorremmo vivere per il resto della vita

Living The Noom è il progetto dello studio Sanzpont Arquitectura per un complesso residenziale sostenibile concepito come un santuario della vita che mira a creare una comunità di persone con gli stessi valori, che vogliono valorizzare la natura, l’arte e gli animali senza rinunciare al lusso e ai migliori comfort.
A cura di Clara Salzano

"Il concetto è nato cercando di rispondere alle domande: dove vorresti vivere per il resto della tua vita. E, se gli esseri umani hanno esigenze diverse, perché tutte le case in vendita sembrano tagliate dallo stesso stampo? Il progetto mira a promuovere una vita piena all'interno per i residenti e ad offrire una nuova proposta abitativa al mercato immobiliare. Mira a creare una comunità con gli stessi valori, per riunire persone che valorizzano la natura, l'arte e gli animali.", con queste parole lo studio Sanzpont Arquitectura presenta Living The Noom, il progetto per un complesso residenziale sostenibile vincitore agli A'Design Award & Competition. Concepito come un santuario della vita che mira a creare una comunità di persone con gli stessi valori, che vogliono valorizzare la natura, l'arte e gli animali senza rinunciare al lusso e ai migliori comfort.

Tre sono i principi su cui si fonda Living The Noom: benessere, sostenibilità e flessibilita. Gli edifici del progettano comprendono spazi e servizi per prevenire problemi di salute e coltivare abitudini più sane. Il progetto promuove la riduzione dell'uso delle risorse attraverso la progettazione passiva e bioclimatica. La vita flessibile è garantita grazie a un edificio a pianta aperta che può essere configurato in modo diverso per soddisfare diverse esigenze. Il complesso comprende tre volumi con quattro piani abitativi e un attico che ha accesso diretto al terrazzo situato al quinto piano. Le altre abitazioni hanno accesso agli orti urbani del quinto piano dove possono coltivare il loro cibo. Ogni piano è uno spazio aperto in cui è possibile progettare più configurazioni. Gli appartamenti misurano 120 e 60 mq e dispongono di 1, 2 o 3 camere da letto. I principali servizi situati al piano terra sono accessibili invece a tutti.

La costruzione inizierà a giugno 2021 a Cancun, in Messico. Il progetto tuttavia replicato ovunque e su diversi lotti: "Il progetto integra strategie bioclimatiche e sostenibili come raccolta dell'acqua piovana, separazione delle acque reflue, zone umide per il trattamento delle acque grigie, biodigestori, area del compost, copertura vegetale che crea una barriera per l'inquinamento e riduce l'effetto Isola di Calore, tra gli altri.", spiega lo studio Sanzpont Arquitectura "Mediante la simulazione digitale, è possibile effettuare diverse analisi per indicare l'area migliore in cui posizionare elementi di protezione solare e pannelli solari. Queste tecniche danno al progetto l'85% di risparmio energetico. L'obiettivo di questa ricerca è stato quello di progettare un progetto ecologicamente responsabile con abitazioni che migliorano la salute".

Il tetto di quest'attico in Brasile è una piscina trasparente che filtra la luce
Il tetto di quest'attico in Brasile è una piscina trasparente che filtra la luce
Ecco come sarà la nuova piscina pubblica galleggiante di New York
Ecco come sarà la nuova piscina pubblica galleggiante di New York
64.468 di CS Design
C'è una piscina in mezzo al deserto del Joshua Tree Park: ecco perché
C'è una piscina in mezzo al deserto del Joshua Tree Park: ecco perché
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni