Il più grande e avanzato stabilimento di vertical farming in Italia e Europa aprirà vicino a Milano, a Cavenago di Brianza. Il progetto è curato dalla società di vertical farming Planet Farms e nasce da un’idea di Luca Travaglini, CEO della società milanese insieme al co-amministratore delegato Daniele Benatoff e con la collaborazione tra Travaglini FarmTech e Philips Lighting. L'impianto brianzolo comprende la più grande vertical farm in Europa, una delle più grandi al mondo e sicuramente la più avanzata a livello di tecnologia e automazione.

La più grande vertical farm in Europa consiste in un sistema di produzione indoor, realizzato per controllare tutti i parametri indispensabili per la crescita degli ortaggi, dall'acqua all'aria, luce e terra. "Il risultato sarà un processo agricolo di filiera che vedrà la vertical farm ricevere semi e materie prime e trasformarle in insalate ed erbe aromatiche di altissima qualità, in quarta gamma, pronte al consumo.", spiega Luca Travaglini di Planet Farms. L'impianto utilizza una tecnica di produzione innovativa che consente di ottenere prodotti locali, 365 giorni all’anno, pronti al consumo ma soprattutto a Km zero reale. In questo modo lo stabilimento di vertical farming potrà risparmiare quasi il 90% di superficie e oltre il 95% dell’acqua utilizzata, realizzando un'agricoltura naturale e sostenibile.

Planet Farms è la prima in Italia ad aver introdotto una rivoluzione nei metodi di coltivazione. La vertical farm milanese produrrà solo due tipologie di prodotti: il basilico con altre erbe aromatiche e le baby leafs. Il metodo adottato coniuga la grande tradizione agronoma italiana con l'avanguardia tecnica e informatica del settore a livello mondiale. Nell'impianto ogni prodotto viene monitorato durante tutto il processo, dalla semina alla raccolta, controllando luce, temperatura, umidità e purificazione di aria e acqua, per ottenere la massima qualità. Planet Farms non si ferma qui perché l'obiettivo è quello di aumentare la scelta e la varietà di prodotti: "L’evoluzione della gamma prodotti si muoverà celermente per includere fiori e frutti e un’estensione della gamma vegetale.", spiegano dall'azienda, "Le piante sono coltivate in strutture su più livelli, in ambienti incontaminati e isolati dalle condizioni ambientali esterne per ottenere dei prodotti veramente puri".